Pubblicato il

Giannini critica la partecipazione di Tedesco a Pontida: ma il sindaco era già a Civitavecchia

Giannini critica la partecipazione di Tedesco a Pontida: ma il sindaco era già a Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Ancora uno scivolone per il segretario del Pd Stefano Giannini. “Il Sindaco Tedesco getta la maschera del moderato, abbracciando la deriva sovranista del suo partito. Va al raduno di Pontida, insieme ai leghisti locali – scrive in un comunicato – dove viene insultato il Presidente della Repubblica. Non pago dà la colpa a Regione ed ex amministrazione per coprire il nulla dell’amministrazione ed i continui litigi interni. Si avvicinano i primi 100 giorni, dunque comprendiamo bene la difficoltà del primo cittadino nel dover spiegare alla città l’immobilismo della sua Giunta”. 

Peccato però che il sindaco Tedesco, a Pontida, non ci sia mai andato. Sabato era all’incontro con tutti i sindaci della Lega a Milano, ma in serata è rientrato in città.  “Il segretario del Pd insiste nel propalare fake news – hanno infatti recplicato dal comitato Tedesco – ha “informato” con un comunicato stampa di non si sa quali reati in concorso che il sindaco avrebbe commesso ieri mattina a Pontida, mentre invece Ernesto Tedesco, reduce dalla giornata di sabato all’assemblea degli amministratori della Lega a Milano, stava tranquillamente passeggiando in mezzo ai civitavecchiesi che lo salutavano, godendosi la bella mattinata di settembre. Aria pure, bagni di sole (preferibilmente col cappello) e un po’ di sano contatto con la realtà farebbero forse bene anche a qualche giovanotto della politica locale. Che magari, guardando all’orizzonte della città, potrebbe notare che alla deriva sta andando proprio il Pd che si “onora” di guidare in questa maniera così scriteriata. Pd che, ad ogni comunicato del suo segretario – hanno concluso – perde un altro pezzo della sua ormai sottilissima credibilità”. 

Ma Giannini replica: “Fa onestamente sorridere la giustificazione del Comitato Tedesco. Il Sindaco non era proprio sul prato di Pontida, ma all’assemblea della Lega che si svolgeva a pochi km dal raduno. Bene, ora che abbiamo specificato l’esatta ubicazione del Sindaco presso la regione lombarda, sarebbe gradita una presa di distanza dal Vilipendio al Presidente della Repubblica e dai cori antisemiti che si sono consumati in questo fine settimana nelle manifestazioni del suo partito. Si ringrazia in anticipo”.

ULTIME NEWS