Pubblicato il

Taglio del nastro per il ''Teatro Marco Vannini''

Taglio del nastro per il ''Teatro Marco Vannini''

Mamma Marina e papà Valerio presenti all'intitolazione del Polifunzionale a Marco Vannini. Il sindaco di Ladispoli: «Rendiamo il giusto tributo alla sua memoria e ai suoi genitori» VIDEO 1 VIDEO 2

LADISPOLI – Con il Teatro Marco Vannini, Marco continuerà a vivere attraverso i giovani che frequenteranno questo luogo di cultura e aggregazione. Ne è sicura mamma Marina che ieri insieme a papà Valerio, ai familiari, a tanti amici e cittadini, ha preso parte all’intitolazione del polifunzionale di via Yvon de Begnac a suo figlio: Marco Vannini. «Per me, mamma di Marco, venire qui e sapere che questo luogo è stato intitolato a mio figlio, è una gioia. Marco continuerà a vivere attraverso questi giovani». Un ragazzo, il suo Marco che come tanti altri giovani, tanti altri figli, sarebbe potuto diventare grande. «Ma questo – ha detto mamma Marina – non potrà più succedere perché è stato ucciso. Marco è diventato il simbolo dell’ingiustizia in Italia e vedere a distanza di tanti anni, tanta gente che si muove per lui, in suo onore, ci conforta. Marco non verrà mai dimenticato e con questo teatro a lui intitolato rimarrà per sempre». Ed era proprio questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale di Ladispoli. Dare un messaggio, un sostegno tangibile alla famiglia Vannini. «Con questa intitolazione – ha detto il sindaco Alessandro Grando – rendiamo il giusto tributo alla memoria di Marco e ai suoi genitori. Intitolando questo teatro che da oggi sarà frequentato da giovani come lo era Marco, finalmente la città di Ladispoli sarà legata a lui non solo per i tragici fatti di quella notte di quattro anni fa, ma anche per eventi di cultura e di gioia»
So.Be.

VIDEO 1

VIDEO 2

ULTIME NEWS