Pubblicato il

L'assessore Di Berardino: ''Rimettere la scuola al centro della politica''

L'assessore Di Berardino: ''Rimettere la scuola al centro della politica''

CIVITAVECCHIA – Visita dell’assessore all’Istruzione della Regione Lazio Claudio Di Berardino al liceo Galileo Galilei, per un messaggio di buon inizio anno scolastico agli alunni. Accolto dalla dirigente scolastica Maria Zeno, dai sindaci di Civitavecchia e Santa Marinella Tedesco e Tidei e dal deputato Battilocchio, l’assessore ha ribadito la volontà della Regione di rimettere l’istituzione scuola al centro dell’azione politica. 

Parlando ai dirigenti scolastici, al personale docente e ai ragazzi l’assessore ha sottolineato la centralità della scuola che deve farsi protagonista ed essere nucleo nevralgico di valorizzazione e di promozione dei saperi e delle competenze imprescindibili per il conseguimento dell’educazione di tutti. «Come Regione Lazio – ha spiegato Di Berardino – oltre alle tante misure già messe in campo per i giovani, dall’accesso alla cultura al diritto allo studio e alla mobilità, proseguiremo nel sostegno e nel potenziamento di tutte quelle iniziative già finanziate negli ultimi anni, come il progetto Galileo Soap, il progetto Real Time Laboratory e la partecipazione al Viaggio della Memoria, valorizzando le eccellenze e generando nuove esperienze positive». «Dobbiamo sempre più puntare sulle competenze e sulla conoscenza – ha concluso l’assessore – per questo la scuola e la questione giovanile devono tornare al centro delle scelte politiche a ogni livello. Inoltre, il fenomeno della dispersione scolastica è ancora troppo alto per un Paese avanzato come l’Italia rispetto agli standard europei. Ancora troppi studenti lasciano precocemente la scuola senza completare il ciclo di studi. Ridurre il tasso di abbandono deve rimanere un impegno prioritario per le Istituzioni». 

ULTIME NEWS