Pubblicato il

Successo per il quarto corso nazionale di formazione per enduristi

Successo per il quarto corso nazionale di formazione per enduristi

L’iniziativa ha visto i partecipanti svolgere una parte dell’attività nei pressi del cimitero dei Vignali 

CERVETERI – Successo giovedì per il quarto corso nazionale per istruttori enduristi, realizzato in collaborazione con il dipartimento nazionale di Protezione civile nazionale e la Federazione motociclistica italiana. Padrona di casa, la Protezione civile di Cerveteri, che ha garantito l’ospitalità e la logistica a questo che oramai è divenuto un appuntamento tradizionale di Cerveteri. Dopo la parte formativa di giovedì, tenutasi nelle zone limitrofe il cimitero dei Vignali, ieri il corso si è spostato direttamente al dipartimento nazionale di Protezione civile. Presenti in rappresentanza dell’amministrazione comunale, l’assessore alle Politiche ambientali Elena Gubetti e l’assessore alle Attività economiche e produttive Luciano Ridolfi, che hanno portato i saluti della città al popolo endurista venuto a Cerveteri per questa importante giornata formativa. «Un’altra grande dimostrazione di forza e capacità del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Cerveteri – ha detto l’assessore Gubetti – Un doveroso un ringraziamento al funzionario e coordinatore del servizio Renato Bisegni, che guida con competenza e passione quella che a tutti gli effetti è diventata una sicurezza per tutta la cittadinanza. Motivo d’orgoglio ancor maggiore, è che l’endurista attualmente più famoso in Italia, Damiano Incaini, neo campione iridato, sia proprio un volontario della nostra Protezione civile, simbolo che possiamo disporre di un gruppo forte, preparato e dotato di straordinarie individualità». «L’attività degli enduristi si è dimostrata essere fondamentale negli ultimi anni – ha aggiunto Ridolfi – La conformazione del nostro territorio, in particolar modo quella scelta per la realizzazione del corso, quella oltre il cimitero dei Vignali, si è confermata essere una location perfetta per questa iniziativa che così come avvenuto anche nelle edizioni passate, auspichiamo anche in futuro possa tenersi nella nostra Cerveteri».
 

ULTIME NEWS