Pubblicato il

Picchia a sangue i genitori

Picchia a sangue i genitori

Un 39enne del posto è stato arrestato mercoledì sera dai Carabinieri allertati dai vicini
La donna ha riportato gravi lesioni al volto. L’uomo allontanato a forza dai militari

 

TARQUINIA – Ha pestato di botte i genitori solo per avere 15 euro in più rispetto alla somma di denaro che quotidianamente l’uomo estorce ai propri genitori. 
Un 39 enne del posto è stato arrestato mercoledì nel tardo pomeriggio dai carabinieri di Tarquinia intervenuti in un appartamento del centro storico della città etrusca, dopo essere stato sorpreso in flagranza di reato mentre continuava a percuotere i genitori. 
A lanciare l’allarme un vicino di casa, resosi conto che la situazione stava degenerando, anche in considerazioni delle forti urla che si sentivano provenire dalla coppia di anziani, ultrasettantenni.
Grave la condizione della madre, che ha riportato lesioni al volto, e in particolare una frattura scomposta del naso. La prognosi è di 30 giorni.
Il 39enne tarquiniese, peraltro con precedenti specifici e attualmente residente a Grosseto, è stato arrestato e associato nel carcere di Civitavecchia con accuse pesanti quali lesione aggravata, atti persecutori e tentata estorsione.
Al momento dell’arrivo dei Carabinieri l’uomo inveiva contro i propri genitori, facendo faticare non poco i militari che lo hanno allontanato a forza.
L’anziana donna è stata invece condotto presso l’ospedale cittadino per le cure del caso. Lesioni lievi per il padre, che secondo quanto appreso sarebbe stato preso a calci dalla furia del figlio, che da tempo terrebbe i propri genitori in una condizione di totale terrore per le pretese violente del figlio.
 

ULTIME NEWS