Pubblicato il

Scilipoti: ''Fiumaretta va ceduta all'Authority''

Scilipoti: ''Fiumaretta va ceduta all'Authority''

CIVITAVECCHIA – Il consigliere comunale di Onda popolare Patrizio Scilipoti critica la decisione dell’amministrazione Tedesco sul futuro di Fiumaretta.”Che si chiami outlet o area commerciale poco cambia – ha spiegato – perché si tratta, di fatto, del progetto di “valorizzazione del patrimonio comunale” creato in cambio di denaro utile a far quadrare i bilanci e purtroppo a decretare la “morte” del commercio locale”. Secondo Scilipoti l’amministrazione sta disattendendo una delle promesse elettorali proseguendo sulla strada tracciata dalla giunta Cozzolino, dimostrando difficoltà. “Onda popolare – ha aggiunto – è stata sempre contraria ad un’ipotesi così strutturata per una serie di considerazioni che prendono spunto sia dalla reale conoscenza del commercio cittadino, compreso quello del mercato di piazza Regina Margherita, che dall’analisi profonda dei flussi turistici. Il commercio è un settore che deve essere ascoltato prima di operare certe scelte. Comprendendo e valutando appieno l’importanza strategica di tale area, siamo convinti che questa dovrebbe essere strutturata come continuità del porto di Civitavecchia e che la stessa dovrebbe essere ceduta all’Adsp, nell’ambito di un vero e pragmatico rapporto convenzionale tra gli enti. Area, questa, che ovviamente prima deve essere bonificata da Enel, cosi come dovranno esserlo i terreni di Tvn, quando lo stesso colosso energetico dovrà andar via per la volontà ormai palese delle istituzioni cittadine e soprattutto per volontà del popolo. Civitavecchia, quindi, dovrà creare un nuovo “sistema città” declinato ed improntato sul Porto, sulla logistica, sul commercio e sul turismo. Avviare quindi un diverso rapporto con il commercio, al di là di convocazioni rituali che hanno solo il sapore di “fregatura”. In questa ottica, noi di Onda Popolare – ha concluso Scilipoti – siamo disponibili sin da subito, ad incontrare e ad accogliere le istanze proveniente dai commercianti e di sicuro staremo al loro fianco, opposti a chi vuole il “mostro” di Fiumaretta”. 

ULTIME NEWS