Pubblicato il

"Ecco le nuove telecamere"

"Ecco le nuove telecamere"

Fiumicino. Nel quartiere di Parco Leonardo sarà rafforzato il sistema di videosorveglianza. Il Vicesindaco: "Prosegue l’impegno sul fronte sicurezza"


FIUMICINO – «Prosegue il nostro impegno sul fronte sicurezza: è cominciata infatti l’installazione delle nuove telecamere a Parco Leonardo, che si vanno ad aggiungere alle oltre 100 già installate su tutto il territorio».
Così sulla sua pagina Facebook, il vicesindaco di Fiumicino, Ezio Di Genesio Pagliuca, annuncia l’installazione di un nuovo sistema di sorveglianza: «Stiamo lavorando insieme alla Polizia Locale per stabilire il posizionamento definitivo delle 20 che il consorzio dovrà procedere a posizionare nei prossimi giorni a Parco Leonardo».
«Nel frattempo, le due che abbiamo installato su via Portuense (lì si tratta infatti di suolo pubblico) abbiamo scelto di rivolgerle, una verso la zona pedonale e l’altra verso il parcheggio di via Peruzzi, in passato purtroppo già colpito da atti vandalici», prosegue il Vicesindaco. 
Che conclude: «Questo nuovo sistema di videosorveglianza risponde all’esigenza di garantire maggior sicurezza alla zona e, allo stesso tempo, rappresenta uno strumento efficace anche sul fronte della prevenzione e della deterrenza. 
La sicurezza è prima di tutto un diritto fondamentale per cittadini e cittadine e non può essere lasciata al ‘fai da te’». 
«Ci dicevano che non era possibile, che Parco Leonardo fosse terra dimenticata, ai margini, nessuno se ne occupava. Ci dicevano che le nostre richieste, i video, gli articoli e le manifestazioni erano ‘poca cosa’. Ma la testardaggine, l’impegno, la costanza ed il dialogo possono fare miracoli!». Questo il commento del presidente del Comitato di Quartiere Parco Leonardo, Antonio Canto. 
Che conclude: «Al via l’installazione delle 20 telecamere in tutta Parco Leonardo che il Consorzio procederà ad attivare. 
Avevamo promesso di non abbandonare i residenti e personalmente non ci ho dormito la notte. Tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia con le istituzioni, il Comune, il consorzio e le autorità locali».

ULTIME NEWS