Pubblicato il

Centro per l'impiego: FdI interroga la Regione

Centro per l'impiego: FdI interroga la Regione

CIVITAVECCHIA – “Quali provvedimenti il presidente della giunta regionale e l’assessore competente in materia di lavoro intendono adottare, congiuntamente all’amministrazione comunale, affinché vengano facilitate ed effettuate le operazioni di bonifica del cetro per l’impiego, per restituire alla città un servizio che non può essere delocalizzato in un altro comune?”. È la domanda che il consigliere regionale di FdI Giancarlo Righini rivolge al presidente del consiglio Mauro Buschini e all’assessore Claudio Di Berardino in un’interrogazione urgente a risposta immediata presentata ieri, alla luce della chiusura degli uffici di via Lepanto a causa della presenza di topi. Il consigliere regionale è stato investito del problema dal circolo territoriale di FdI e dal gruppo consiliare, con il coordinatore Paolo Iarlori e le consigliere Simona Galizia e Roberta Morbidelli che hanno rimarcato la necessità di compare questo grave disservizio. 

“È grave la chiusura della sede di Civitavecchia del Centro per l’Impiego ed il suo trasferimento di un ufficio così importante per una città afflitta da un tasso elevato di disoccupazione addirittura in un’altra provincia, quella di Viterbo e, più precisamente a Tarquinia – hanno spiegato – una decisione produce effetti molto negativi per i dipendenti e per gli utenti della nostra città che non hanno più neanche un ufficio di riferimento sul territorio. La responsabilità politica non può non ricadere sulla giunta regionale guidata dal segretario nazionale del Pd Zingaretti: come noto, infatti, i Centri per l’Impiego, un tempo di competenza delle province, sono attualmente strutture gestite dalle Regioni”. Motivo per il quale hanno subito chiesto l’intervento del consigliere della Pisana Righini, componente della commissione attività produttive.

“Fratelli d’Italia chiede con forza l’immediata riapertura a Civitavecchia – hanno aggiunto Iarlori, Galizia e Morbidelli – della sede del Centro per l’Impiego, che andrebbe piuttosto potenziata per offrire servizi maggiori e per implementare politiche attive del lavoro, di cui il nostro territorio ha un disperato bisogno, ma rispetto al quale, ancora una volta,la giunta regionale a guida Pd, con il sostegno del nuovo alleato grillino, dimostra assoluto disinteresse. Riteniamo addirittura quasi provocatoria la decisione di trasferire la sede di Civitavecchia in un altro comune appartenente ad una provincia diversa”. Lo ha ribadito anche Righini, nella sua interrogazione, parlando di una situazione inaccettabile e ricordando come “il Comune di Civitavecchia ha già visto, in passato – si legge – migrare gli sportelli di tanti importanti servizi al cittadino”. 

ULTIME NEWS