Pubblicato il

Costituita a Tarquinia la Federazione provinciale del Pci di Viterbo

Costituita a Tarquinia la Federazione provinciale del Pci di Viterbo

TARQUINIA – Ieri 30 ottobre, a Tarquinia, in una bella e partecipata assemblea, è stata costituita la Federazione provinciale di Viterbo del Pci. Dopo gli “onori di casa”, tenuti dal segretario uscente della sezione di Tarquinia, Luigi Caria, i lavori sono stati introdotti da Mimmo Dieni, segretario della Federazione di Civitavecchia e commissario reggente nel periodo di opera di costruzione della federazione territoriale.

“Non è un caso – affermano dalla Federazione – che la scelta della sede sia caduta proprio su Tarquinia, che ha visto alle recenti elezioni comunali, la costituzione di una lista civica unitaria della sinistra alternativa, coagulatasi intorno alla candidatura a Sindaco della città di Maurizio Conversini, ottenendo risultati egregi. La lista, alla sua primissima uscita, ha raggiunto un lusinghiero 14% dei voti ed ha rappresentato la sola novità di rilievo nella politica locale. Il responsabile sforzo unitario dei compagni del Pci della città ha avuto un ruolo decisivo in questa esperienza”. “Ed è su questa strada – ha dichiarato Dieni – che i comunisti devono proseguire con un lavoro difficile e paziente, soprattutto in tempi nei quali i pericoli di fascismo, con i successi elettorali di Lega ed estrema destra, gettano ombre oscure sul futuro dell’Italia”.

Per Rifondazione Comunista, partito col quale il Pci pratica proficui rapporti unitari sul territorio, Antonio De Paoli, segretario federale di Civitavecchia, ha portato il saluto del suo partito, invitando ad una unità dei comunisti che parta del basso. 

È seguito quindi, un  vivace e plurale dibattito sulle cause delle sconfitte patite dalla sinistra, negli ultimi tempi e sui modi e la necessità di ricostruire non solo il Pci, ma tutta la sinistra di classe nel nostro paese. Le conclusioni sono state tirate poi da Oreste Della Posta, segretario regionale del Pci, che non ha nascosto le “difficoltà nel lavoro che ci si trova davanti nel quadro politico nazionale ed internazionale attuale”, insistendo sulla necessità di “ritrovare in ciascuno di noi un livello ed una qualità di militanza adeguati al momento”.

Al termine del dibattito, sono stati eletti i nuovi organismi, col direttivo federale del quale faranno parte compagni di Viterbo, Tarquinia, Monteromano, Canino ed un compagno in rappresentanza della Fgci.

Luigi Caria è stato eletto segretario della neonata federazione provinciale, mentre Giancarla Zinna è stata eletta segretaria della sezione di Tarquinia, che da ieri è stata dedicata all’indimenticata, esemplare figura di Giuseppe Pezzulli, storico militante cittadino.

ULTIME NEWS