Pubblicato il

Fai, 8mila euro per Aquae Tauri

Fai, 8mila euro per Aquae Tauri

Dal Fondo un finanziamento per il Calidarium del sito. Tedesco: "Sogniamo di realizzare un parco archeologico"


CIVITAVECCHIA – Un finanziamento dal Fondo per l’ambiente italiano per il Calidarium di Aquae Tauri. Il Fai, infatti, ha concesso 8mila euro al “luogo del cuore” di Civitavecchia che si è classificato all’80° posto nella classifica nazionale “I luoghi del cuore” 2018 con 5,337 voti. Il tutto frutto dello sforzo della Società storica civitavecchiese, che ha ricevuto dal Comune il mandato per incentivare la conoscenza del luogo, e del giornalista Pietro Cozzolino in prima linea per la raccolta firme.

«Il nostro obiettivo – ha spiegato il presidente della Società Enrico Ciancarini – è quello di creare un percorso aperto a tutti, anche a chi ha una disabilità, pensato in legno. Siamo molto soddisfatti perché in prospettiva potrebbe nascere un percorso archeologico termale». Un’ipotesi che sembrerebbe condivisa anche dal sindaco Ernesto Tedesco che si è complimentato per il lavoro svolto dai volontari della Società Storica in questi anni, il gruppo è al lavoro sul sito dal 2015.

«Avere il Fai al nostro fianco nel percorso di valorizzazione del nostro territorio è davvero una ottima notizia – ha detto il primo cittadino – anche perché arriva proprio mentre stiamo concentrando le energie sul riconoscimento Unesco per le Terme Taurine, che vogliamo far diventare Patrimonio dell’umanità. Il sogno che inseguiamo è quello di realizzare un parco archeologico che, al fianco di quello Termale, possa diventare un perno dell’industria turistica che una città come Civitavecchia deve finalmente far decollare». Il progetto sarà realizzato anche grazie ad un ulteriore contributo di 8mila euro diviso tra Società storica, Comune e Fondazione Cariciv.

ULTIME NEWS