Pubblicato il

Tvn: metalmeccanici al Mise il 5 dicembre

Tvn: metalmeccanici al Mise il 5 dicembre

È stata indicata la data del presidio fuori il Ministero dello Sviluppo Economico indetto da Fiom Cgil e Uilm


CIVITAVECCHIA – Il 5 dicembre. È questa la data scelta per la protesta, il giorno in cui i metalmeccanici di Tvn si troveranno a Roma, sotto il Ministero dello Sviluppo Economico, per far sentire la voce di un territorio che, oggi più che mai, ha bisogno di una svolta. 
“La trasformazione energetica di Torrevaldaliga nord deve poter garantire il futuro a centinaia di lavoratori e la prospettiva per un intero territorio – hanno spiegato Fiom Cgil e Uilm, promotori dell’iniziativa – il gas, oltre ad essere comunque una fonte fossile, azzererebbe i posti di lavoro tra i metalmeccanici dell’indotto, che passerebbero dai 460 attuali ad appena qualche decina: altra disoccupazione che si aggiungerebbe a tutti i posti di lavoro già persi negli ultimi anni. La riconversione deve essere un processo condiviso e sostenibile per l’occupazione e per l’ambiente. Un progetto alternativo per Civitavecchia, che non lasci per strada nessuno e che dia prospettive di sviluppo anche alla città. Enel non può decidere per tutti. I lavoratori hanno già dato tanto. È il tempo del rispetto e delle tutele”.
È questo il messaggio che, il 5 dicembre prossimo appunto, vogliono portare al Mise. Da Civitavecchia partiranno dei pullman, per essere a Roma e manifestare, dalle 9 alle 13. Contemporaneamente è stato indetto uno sciopero di otto ore per tutti i lavoratori degli appalti metalmeccanici della centrale e dei cantieri collegati; sciopero che partirà dal turno nella notte tra il 4 ed il 5 dicembre prossimi.

ULTIME NEWS