Pubblicato il

«Macchina mangia plastica: un progetto molto importante»

«Macchina mangia plastica: un progetto molto importante»

Soddisfatti i responsabili dell’associazione Natureducational 2019 per l’iniziativa della giunta Tidei


S. MARINELLA – I responsabili dell’associazione Natureducational 2019 sono intervenuti nei giorni scorsi nella cerimonia di inaugurazione della struttura collocata nei giardini pubblici che raccoglie le bottiglie in plastica, giudicando molto importante l’iniziativa che consentirà ai cittadini di smaltire i contenitori plastici attraverso la “macchina mangia plastica.
“Un progetto molto interessante – dicono i giovani ambientalisti – andato in porto grazie alla giunta comunale e sin da ora diciamo che saremo molto vicini a questa iniziativa essendo noi i promotori locali del plastic free. Finalmente una buona notizia per il nostro paese, ringraziamo i consiglieri che hanno intelligentemente iniziato questo progetto, volto a sensibilizzare sia le teste bacate che ancora gettano i contenitori a terra, sia il commercio cittadino, infatti ogni tot bottiglie riciclate, si avrà diritto ad uno sconto in uno dei negozi a Santa Marinella e a Santa Severa”.
“Ora – concludono i volontari di Natureducational – i cittadini non hanno più scuse per gettare le bottiglie di plastica a terra. Facciamo presente che è stata posizionata anche un’altra macchinetta a Santa Severa in Piazza Roma”. 
Santa Marinella c’è entrata anima e corpo nel progetto plastic free finanziato dalla Regione Lazio, che ha erogato 90mila euro per Civitavecchia e Santa Marinella ed in totale un milione di euro per eliminare la plastica dalle spiagge dei Comuni del litorale laziale. Dagli erogatori automatici di acqua potabile o i distributori di borracce, agli eco compattatori di plastica, carta e alluminio fino alla realizzazione di strutture dedicate alla raccolta e al recupero di bottiglie e contenitori in plastica. Azioni e progetti per eliminare la plastica dalle spiagge libere dei Comuni costieri del Lazio e ridurre fenomeni di inquinamento degli arenili e del litorale marino.
“Si tratta di una iniziativa importante – ha dichiarato la consigliera regionale del Pd Michela Califano – che abbiamo voluto fortemente finanziare per sensibilizzare in primis i bagnanti sugli effetti della plastica e in secondo luogo per combattere in maniera concreta l’inquinamento delle nostre spiagge e dei nostri mari”. 
 

ULTIME NEWS