Pubblicato il

Talete, congelato l’aumento delle tariffe

I sindaci della Tuscia chiedono garanzie ad Arera

I sindaci della Tuscia chiedono garanzie ad Arera


TARQUINIA – Trentaquattro comuni si sono riuniti ieri a Viterbo, a Palazzo Gentili, per discutere della questione Talete, la società che gestisce il servizio idrico integrato in molti comuni della Tuscia. All’ordine del giorno della riunione Ato, c’era la questione tariffe, che per il momento restano come sono, senza cioè alcun aumento. I sindaci della Tuscia, attraverso un documento condiviso, hanno infatti chiesto ad Arera (l’autorità di regolazione per energia reti e ambiente)maggiori garanzie circa la certezza che i 35 milioni di finanziamento vengano concessi senza altri rinvii, come già avvenuto in passato. La certezza è stata posta come cndizione necessaria per l’ok ad un ulteriore aumento delle tariffe, dall’attuale 7,6% ad un massimo del 9%. L’assemblea dell’Ato ha quindi deliberato di presentare il documento condiviso registrando l’accordo di tutti i sindaci tranne il comune di Castiglione in Teverina che si è astenuto.

ULTIME NEWS