Pubblicato il

Cinema come motore economico

Cinema come motore economico

La Civita film commission tira le somme con l’inizio della sesta settimana di riprese del film di Albertini. Il presidente Pacchiarotti: «Sono oltre 500 le comparse utilizzate fino ad ora»


CIVITAVECCHIA – È iniziata la sesta settimana di riprese a Civitavecchia del nuovo film di Dario Albertini. Una presenza importante per tutto il territorio visto il notevole indotto economico che sta portando in città e non solo. È proprio questa la mission della Civita film commission fondata da Piero Pacchiarotti. Una fonte economica alternativa e in grado di generare numeri da capogiro. Fino ad ora, infatti, sono state oltre 500 le comparse utilizzate per le riprese di un film girato interamente a Civitavecchia. «Noi della Civita film commission – ha spiegato il presidente Pacchiarotti – abbiamo agito da intermediari dopo aver portato qua la produzione, curando le esigenze dello staff e relazionandoci con gli enti locali». Un lavoro importante perché attorno alla realizzazione di un film ruota una vera e propria microeconomia. Basta pensare ad esempio ad alberghi, ristoranti, trucco e parrucco, costumi e location. Due mesi di riprese, iniziate a dicembre e che dovrebbero terminare a fine mese, che hanno smosso l’economia cittadina. «L’amministrazione comunale – ha continuato Pacchiarotti – si è dimostrata molto aperta mentalmente e ci è venuta incontro. È importante che il Comune sia interessato. Stiamo portando avanti questo progetto da parecchi anni – ha sottolineato Pacchiarotti – perché ci crediamo e pensiamo che tutta la città possa trarne beneficio. Ora stiamo lavorando per portare un’altra produzione a Civitavecchia». Ieri mattina le riprese si sono spostate all’istituto Stendhal dove sono stati coinvolti oltre 60 studenti. Ma la Civita film commission è ambiziosa e guarda al futuro. «Siamo interessati – ha concluso Pacchiarotti – a coproduzioni internazionali».

ULTIME NEWS