Pubblicato il

Torna fruibile un patrimonio storico e culturale

Torna fruibile un patrimonio storico e culturale

Inaugurato ieri il ponte romano di via Roma. Presenti anche le scolaresche
 


SANTA MARINELLA – Restituito alla città il Ponte Romano di via Roma, grazie all’opera di molti volontari e del Gruppo Archeologico Territorio Cerite, guidati dall’archeologo Flavio Enei. 
Ieri mattina, infatti, si è tenuta la cerimonia ufficiale di inaugurazione del fine lavori alla splendida struttura di epoca romana, alla presenza delle autorità civili e militari, delle scolaresche e delle associazioni di volontariato, oltre al sindaco Pietro Tidei, il consigliere regionale Marietta Tidei e l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Nardangeli, ad attestare l’affetto della città per questo importante sito. 
Un patrimonio storico e culturale che oggi torna ad essere fruibile a seguito di un grande lavoro di ripulitura, ripristino e valorizzazione con apposita cartellonistica. 
“Ringraziamo la Regione Lazio rappresentata dalla consigliera Marietta Tidei – ha detto il sindaco – il ponte romano, insieme a tutti i siti di valenza storica e le bellezze di questa città, sarà oggetto di numerose attività di promozione culturale e turistica previste dall’ottenimento del titolo di Città della Cultura della Regione Lazio 2020. Vogliamo rivedere tutti i siti archeologici come la Castellina per creare un polo turistico che consenta l’arrivo in città di visitatori interessate ai nostri beni archeologici. Ho parlato con il signor Benigni per poter disporre della struttura antica e per migliorala, lo stesso discorso riguarda Castrum Novum che sta per portare alla luce l’antico auditorium. Abbiamo però bisogno di contributi che chiederemo alla Regione in quanto vogliamo creare un Parco archeologico che vogliamo vendere alla fiera del turismo di Miami in Florida perché intendiamo attirare visitatori stranieri con il nostro pacchetto turistico a cui aggiungo il Museo Marconiano, il castello di Santa Severa, l’area di Pyrgi e l’Oasi di Macchiatonda. Queste bellezze ci consentiranno di creare nuovi posti di lavoro e tanto turismo”. 

ULTIME NEWS