Pubblicato il

«Troppe buche e assenza di strisce pedonali»

«Troppe buche e assenza di strisce pedonali»

I cittadini protestano per la situazione in cui versano le strade per via dell’incuria e della carenza di segnaletica orizzontale
Francesca Meroni: «Grave soprattutto la situazione in prossimità di percorsi frequentati da studenti e lavoratori» 


SANTA MARINELLA – Nonostante gli sforzi compiuti dall’amministrazione comunale nel tentare di portare nei limiti della decenza la segnaletica orizzontale, c’è comunque chi protesta per la situazione in cui versano le strade e i sistemi di segnalazione per salvaguardare l’incolumità dei pedoni e dei cittadini. “Strisce pedonali inesistenti, strade dissestate, illuminazione carente – questo il commento di Francesca Meroni, una residente non soddisfatta dell’attuale segnaletica – non siamo in una periferia abbandonata di qualche metropoli, ma a Santa Marinella, nota città balneare del litorale laziale, che vede la bellezza del mare stridere contro la trascuratezza della città. Una caccia al tesoro la ricerca di strisce pedonali lungo le strade o un salto ad ostacoli tra buche e avvallamenti vari, infatti la segnaletica è ormai rara e deteriorata dal tempo e dall’incuria, le strade piene di buche. Non mi riferisco a zone poco trafficate, ma a percorsi frequentati, soprattutto al mattino, da studenti e lavoratori, in prossimità delle scuole o di strade principali. Le auto sfrecciano come fulmini sulla via Aurelia e ancor più in via Rucellai e la possibilità di vedere impiantati dissuasori o autovelox, soprattutto alla luce dei numerosi recenti incidenti urbani, sembra sempre più un’utopia. Volendo percorrere l’iter burocratico corretto, dopo aver scritto numerose mail, sono andata di persona all’ufficio competente e alle mie segnalazioni è stato risposto che non ci sono soldi neanche per la vernice”. “A questo punto – conclude la Meroni – propongo di fare una colletta per acquistare la vernice e si accettano volontari per realizzare le strisce pedonali”. 

ULTIME NEWS