Pubblicato il

«Troppi rifiuti abbandonati»

Incivili continuano a gettare immondizia nelle zone più disparate della città
Sui social nasce un gruppo di controllo per arginare il problema

Incivili continuano a gettare immondizia nelle zone più disparate della città
Sui social nasce un gruppo di controllo per arginare il problema


SANTA MARINELLA – Continua la deturpazione dell’ambiente da parte dei soliti incivili, che continuano a gettare rifiuti nelle zone più disparate della città. Molte segnalazioni vengono inviate dai residenti al Comune, ma si sta anche creando una sorta di gruppo di controllo sui social, per porre fine a questo scempio. E’ di ieri la notizia che un ignoto vandalo ha lasciato il segno nei pressi dell’isola ecologica. “E’ una cosa inqualificabile – scrive sul suo profilo Sandro D’Alessandro – al Fosso delle Guardiole a pochi metri dal mare alla Perazzeta, c’è una vera e propria discarica abusiva proprio vicino all’isola ecologica che, grazie alla continua pulizia degli operatori ed ai controlli, probabilmente non è più un punto di scarico illegale di immondizia. Allora gli incivili che fanno? Sversano più in là, probabilmente molti lo fanno semplicemente perché vanno negli orari di chiusura e non gli va di riportarsi indietro i loro rifiuti”. Ma l’amministrazione, già alcuni mesi f, aveva detto chiaramente che ci sarà il pugno duro nei confronti dei trasgressori delle ordinanze e dei regolamenti vigenti per la pulizia della città. “Santa Marinella è una città turistica che deve essere pulita, gradevole ed accogliente – dice il vicesindaco e assessore alla Raccolta differenziata Andrea Bianchi – spesso deturpata dall’inciviltà della gente che sporca, getta i rifiuti a terra e lascia sacchi neri pieni di indifferenziato in strada. Infatti abbiamo emesso un’ordinanza per reprimere questi comportamenti non più tollerabili che ledono l’immagine della città e che gravano sulle casse comunali e sulle tasche dei cittadini di riflesso, perché continuiamo a pagare per il conferimento in discarica dei rifiuti indifferenziati che ci costano 1.200mila euro. Ora bisogna mettersi in regola con le norme previste e tutti devono dotarsi dei secchielli e dei contenitori per il conferimento dei rifiuti selezionati, basta buste nere e sacchi. Verranno in tal caso elevate sanzioni a tutti coloro che non conferiranno negli appositi mastelli”. “I cittadini civili che vogliono aiutarci a contrastare comportamenti scorretti – conclude Bianchi – possono farlo inviando all’indirizzo mail [email protected] segnalazioni corredate da foto e da video. invitiamo i cittadini a fare una raccolta differenziata corretta rispettando il calendario per avere una città più pulita, accogliente e per abbattere i costi della Tari”. 

ULTIME NEWS