Pubblicato il

Economia, Il Trittico pensa al dopo virus

CIVITAVECCHIA – L’associazione socio-culturale Il Trittico pensa al dopo covid. «Questo aggravamento della crisi – spiega il presidente – imporrà un aggiornamento delle richieste precedentemente avanzate al governo e alla regione, e tuttavia ci offrirà la possibilità di impostare l’economia su basi diverse e più funzionali alla crescita». L’associazione spiega che non saremo lasciati soli ma ci sarà un intervento dello Stato, aiutato dall’ente Regioni e dell’Europa. «Di aiuti diretti – prosegue il presidente – a risollevare le sorti dell’impresa e dell’occupazione ne perverranno anche a Civitavecchia, e forse saranno di notevole entità. Solo che a questo punto ci dobbiamo convincere che l’opportunità va utilizzata in modo ottimale. Si deve disporre di un obiettivo e dettagliato quadro della situazione in cui versa il tessuto economico cittadino e, in un clima di ritrovata concordia tra forze politiche economiche e sociali, pianificare la più valida e condivisa strategia di rilancio. Al riguardo gli economisti ci dicono che la spesa indirizzata verso ben individuati settori produce un effetto moltiplicatore della crescita economica. E segnalano oltre a istruzione, cultura, sanità e imprese farmaceutiche, le bioscienze e alcuni ambiti del terzo settore – che sono da privilegiare unitamente all’industria meccanica – le infrastrutture, le imprese ambientali e delle energie rinnovabili, l’alta tecnologia. Ma l’operazione – conclude – va messa in sicurezza contrastando con energia truffe, ruberie, ricatti e infiltrazioni malavitose».

ULTIME NEWS