Pubblicato il

Controlli delle forze dell’ordine per tutto il fine settimana

Controlli delle forze dell’ordine per tutto il fine settimana

Identificate 785 persone dalla Polizia. Berti: «I civitavecchiesi hanno rispettato le direttive»


CIVITAVECCHIA – Fine settimana di controlli su tutto il territorio comunale in occasione delle festività pasquali. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di viale della Vittoria hanno intensificato i controlli effettuando specifici servizi mirati al rispetto delle direttive per fronteggiare la diffusione del virus covid19. Nel mirino le maggiori arterie stradali di accesso alle zone di villeggiatura anche con l’impiego di unità operative del I Reparto Mobile di Roma. Sono state identificate 785 persone ed elevate 46 sanzioni amministrative su tutto il litorale. A finire nella rete dei controlli anche un giovane pusher civitavecchiese denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti. Il 28enne, con precedenti inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, è stato fermato attorno alle 23,30 di sabato mentre transitava a piedi in via Terme di Traiano e trovato in possesso di circa 500 grammi di marijuana e quasi 3 di cocaina.

Ma i controlli sono stati effettuati anche dalla Guardia di finanza tramite un elicottero che ha pattugliato tutto il territorio e il mare con l’ausilio della Guardia costiera. Anche i Carabinieri e la Polizia locale hanno effettuato posti di blocco e pattugliamenti in città. «I controlli sono proseguiti per tutte le festività – ha spiegato il comandante della Polizia locale Ivano Berti – con posti di blocco nelle vie interne della città. Abbiamo cercato di coprire tutta Civitavecchia con posti di blocco mobili di circa un’ora. Da quello che abbiamo potuto verificare in questi giorni c’è stata una praticamente totale adempienza agli obblighi emanati dal Governo per contrastare la diffusione del covid19. Abbiamo utilizzato anche il drone di concerto con il commissariato di pubblica sicurezza per sorvolare le zone come Frasca, Casaletto Rosso o comunque aree decentrate e vicine al mare per controllare che non ci fossero persone. Anche in questo caso non abbiamo rilevato anomalie. Il drone è stato utilizzato anche su segnalazioni per sorvolare su terrazzi o cortili interni in modo da verificare eventuali assembramenti dovuti a pranzi o feste come è successo in altre città. Anche in questo caso tutto regolare. Ai civitavecchiesi – ha concluso – va riconosciuto un rispetto totale delle direttive».

ULTIME NEWS