Pubblicato il

«Gli stabilimenti devono attrezzarsi per poter affrontare la fase 2»

Il delegato D’Emilio interviene sui problemi legati all’inizio della stagione

Il delegato D’Emilio interviene sui problemi legati all’inizio della stagione


SANTA MARINELLA – Il delegato al Turismo Pierluigi D’Emilio, membro del direttivo nazionale di Italia Viva, interviene sui problemi che si riscontreranno nella prossima stagione estiva per villeggianti e operatori turistici. 
“Dobbiamo attrezzarci per la fase due – dice il consigliere comunale – Santa Marinella è una delle principali città turistiche del Lazio, città che regge la sua economia prevalentemente sul turismo e non è possibile continuare a navigare a vista. I nostri balneari, che tanti sacrifici stanno sopportando, meritano rispetto. Quindi, a seguito dell’ultimo decreto dove si permettono lavori di manutenzione alle strutture turistiche, è urgente che la Regione dia maggior forza allo stesso, con un’ordinanza che consenta in tutta sicurezza e nel rispetto delle norme in materia sanitaria la manutenzione degli stabilimenti balneari. Veneto, Liguria ed Emilia Romagna sono già partite, noi non possiamo rimanere fermi. Certo, questa sarà una estate diversa, con nuove regole e dovremmo tener conto del distanziamento sociale. Dobbiamo anche considerare che i balneari dovranno sostenere i costi di sanificazione oltre ad avere un minor numero di clienti proprio per le motivazioni relative al distanziamento sociale e vanno sostenuti con tutti gli strumenti possibili”.
“Per questo – conclude D’Emilio – insieme all’onorevole Marietta Tidei del gruppo di Italia Viva, stiamo portando in Regione Lazio tre istanze. L’immediata ordinanza per permettere la manutenzione degli stabilimenti e degli alberghi, la proroga della stagione balneare fino al 31 dicembre e la revisione dei canoni demaniali”.

ULTIME NEWS