Pubblicato il

Agraria, la minoranza diffida i vertici dell'ente

Agraria, la minoranza diffida i vertici dell'ente

CIVITAVECCHIA – Tornano all’attacco i consiglieri di minoranza dell’Università Agraria. Erminio Pepe, Stefano Godani, Maria Assunta Borgi e Davide Tiranti hanno diffidato il presidente e i consiglieri di maggioranza “nell’esercizio del proprio mandato elettivo, dal compiere atti eccedenti l’ordinaria amministrazione, ossia destinati a modificare o alterare la consistenza del patrimonio su cui incidono”. Una lettera, la loro, nella quale ricordano tra l’altro che “alla data odierna sussiste a carico del presidente la mancata riscossione delle quote associative 2019”, e che “l’attuale Cda è stato eletto nel corso delle consultazioni del 19 e 20 aprile 2015, che viene stabilita in 5 anni la durata in carica”. Di elezioni non si parla e così i consiglieri chiedono al presidente la convocazione di apposito consiglio d’amministrazione da tenersi, dato il carattere d’urgenza e la situazione di pandemia, in video presenza per discutere una serie di problemi legati alla gestione dell’ente. I consiglieri si riservano ogni altra iniziativa, in sede civile e penale.

ULTIME NEWS