Pubblicato il

Crisi, Potere al Popolo chiede a Tedesco un consiglio comunale aperto online

Crisi, Potere al Popolo chiede a Tedesco un consiglio comunale aperto online

CIVITAVECCHIA – Interessante e serrato il confronto sviluppatosi attorno all’assemblea pubblica virtuale promossa da Potere al Popolo sul tema “Mai più contrapposizione tra ambiente e lavoro”. In diretta Facebook undici relatori in rappresentanza di Fiom-CGIL, Comitato SOLE, Compagnia Portuale, Spazio Solidale, Rifondazione Comunista, Forum Ambientalista, Onda Popolare, lavoratori del mercato e operatori del comparto turistico portuale. L’iniziativa, seguita da oltre un centinaio di persone, ha saputo rappresentare quasi tutti gli aspetti di una crisi ferocissima e preesistente che il diffondersi del Covid-19 ha solo accentuato.

“Un’assemblea che non aveva la presunzione di confezionare soluzioni immediate, – dichiarano da PP – ma che ha avuto il pregio di mettere in relazione il mondo del lavoro con l’ambientalismo storico di questa città. Durante la discussione sono, infatti, emerse tante proposte per uno sviluppo del nostro territorio compatibile sia con l’ambiente che l’occupazione. Molti i punti di convergenza emersi durante il confronto. Restano alcune posizioni divergenti, in particolare rispetto alla proposta avanzata dalla CPC di scaricare parte del carbone di TVN direttamente in porto”.

Per i promotori il dibattito ha saputo indicare significativi punti di incontro, tra cui l’istituzione di un tavolo di crisi interistituzionale per sciogliere i nodi di tutte le vertenze cittadine, ribadito fortemente da FIOM; la convinta contrarietà alla possibilità che Enel realizzi a Civitavecchia una terza centrale termoelettrica alimentata a gas. Da parte di tutti è emersa la volontà di chiedere al Sindaco la convocazione di un consiglio comunale online aperto sul tema dell’emergenza occupazionale e della crisi economica cittadina.
 

ULTIME NEWS