Pubblicato il

Decuplicate le richieste d’aiuto alla Croce Rossa

Decuplicate le richieste d’aiuto alla Croce Rossa

Pacchi alimentari distribuiti a 60 famiglie 


LADISPOLI – Richieste da aiuto triplicate nel giro di pochi giorni. Sono i dati della Croce Rossa Italia comitato di Santa Severa – Santa Marinella raccolti sul territorio ladispolano dove opera. La maggior parte delle richieste, spiega il presidente della Cri, Fabio Napolitano, provengono da nuclei familiari della comunità straniera, molto numerosa in città.Nel giro di pochissimi giorni si è passati dalla richiesta pervenuta da 10 nuclei familiari a circa 60 per un totale di 260 persone a cui la Croce Rossa presta aiuto. E per evitare di dare aiuto a pochi, lasciando magari indietro altri, i volontari della Croce Rossa periodicamente confrontano le richieste pervenute tramite il numero della Cri, con i dati in possesso dal Comune. «In questo modo riusciamo a capire se le persone che si sono rivolte a noi – ha detto Napolitano – ricevano pacchi alimentari o dal comune stesso o dalle altre associazioni presenti sul territorio e che si sono attivate in tal senso». Una vera e propria fase emergenziale quella vissuta in questo periodo dalla popolazione e che per il presidente del Comitato di Santa Severa – Santa Marinella, potrebbe essere solo la punta dell’iceberg. « Speriamo che con l’avvio della fase 2 anche le persone con un lavoro non regolare possano riprendere l’attività economica, ma ci aspettiamo che le persone che hanno bisogno del pacco alimentare saranno sempre tante». Pacchi alimentari, quelli distribuiti dalla Croce Rossa confezionati grazie ai prodotti raccolti settimanalmente, fuori dai supemercati dai volontari della Protezione civile comunale, e dai produttori locali e dalle aziende che hanno aderito al progetto “Ladispoli non spreca”. E Napolitano lancia un appello alle attività del territorio: qualora i produttori locali o le aziende agricole del territorio, volessero offrire il proprio contributo, possono contattare i volontari che insieme al centro operativo comunale per essere inseriti nella rete di solidarietà che in queste settimane sta contribuendo ad aiutare concretamente le fasce più deboli della popolazione. «In questo periodo abbiamo anche la collaborazione di un’associazione del territorio». E al lavoro di distribuzione dei pacchi alimentari, i volontari della Croce Rossa stanno proseguendo nella loro attività di assistenza ai senzatetto presenti sotto al cavalcavia ferroviario e in altre zone della città. Chiunque avesse bisogno di assistenza o di beni di prima necessità può contattare i volontari tramite il numero nazionale 800065510 o tramite i numeri messi a disposizione dall’amministrazione comunale di Ladispoli, oppure recandosi nella sede della Croce Rossa, di viale Europa dove sono presenti tutti i giovedì dalle 15 alle 17. 

ULTIME NEWS