Pubblicato il

Covid19, un nuovo positivo e due guariti: partono i test sierologici in carcere

Quintavalle: «I dati sono confortanti ma sicuramente non bisogna abbassare la guardia. L’ospedale sta uscendo da questa situazione difficile»

Quintavalle: «I dati sono confortanti ma sicuramente non bisogna abbassare la guardia. L’ospedale sta uscendo da questa situazione difficile»

 

CIVITAVECCHIA – Un nuovo caso e due guariti dal covid19 a Civitavecchia. È il bilancio comunicato dalla Regione Lazio per la giornata di ieri. Per quanto riguarda il nuovo positivo si tratta di un cittadino, mentre tra i due nuovi guariti c’è un operatore sanitario dell’ospedale San Paolo. «Per quanto riguarda i numeri – spiega il direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle – stiamo andando bene ma non è certo il momento di abbassare la guardia. Bisogna continuare a fare attenzione perché non siamo ancora usciti dal pericolo. L’andamento è positivo ma non dobbiamo far calare l’attenzione: serve la massima accortezza da parte di tutti». Per quanto riguarda il San Paolo «piano piano – ha continuato Quintavalle – stiamo uscendo da una situazione difficile e da questa fase covid».

Intanto si punta sulla prevenzione negli istituti penitenziari cittadini dove si sta procedendo con test sierologici di massa. Proseguono intanto i controlli su Rsa e strutture del territorio da parte delle Uscar per evitare che si scatenino nuovi focolai come, nel caso di Civitavecchia, nelle Rsa Madonna del Rosario e Bellosguardo, dove sono ancora in corso gli audit richiesti da Regione e Asl Roma 4, con l’aiuto del Seresmi, per verificare la correttezza e la tempestività delle procedure adottate per limitare il contagio. Tutti negativi i tamponi effettuati presso la casa di riposo Santa Rita su pazienti e operatori della struttura.

ULTIME NEWS