Pubblicato il

Aiuti, Tedesco fa il punto sull’allarmante situazione del territorio

Aiuti, Tedesco fa il punto sull’allarmante situazione del territorio

CIVITAVECCHIA – Un numero drammaticamente crescente di famiglie si rivolto al Polo logistico d’emergenza di Fiumaretta, che dall’11 marzo scorso sotto la direzione del nucleo di Protezione civile e del comitato locale di Croce Rossa, sotto il controllo dell’Assessorato ai Servizi sociali, continua ad erogare sostegno alle famiglie bisognose. In 45 giorni di attività, considerando la sola distribuzione ai nuclei familiari delle donazioni escludendo quindi i bandi con fondi governativi e regionali, si è giunti a numeri record. 1872 gli interventi prestati che hanno raggiunto 595 famiglie, per un totale di 1619 persone di cui 380 minori. In 15 giorni si è registrata una escalation della crescita con 105 famiglie che si sono rivolte al numero di emergenza 076619422, che si sono aggiunte ai numeri già straordinari registrati, per un totale di 251 persone, dei quali 38 minori.

Ingenti gli aiuti distribuiti: 6000 euro in voucher o buoni spesa, 12.500 kg generi alimentari lunga conservazione, 12.000 kg di frutta e verdura, 2.000 kg di pesce fresco, 1.200 kg di pane, 100 kg di carne, 300 kg di prodotti surgelati, 200 kg di formaggio, 400 kg di affettati e 500 kg di prodotti pasquali.

Il Sindaco, Ernesto Tedesco, lo sottolinea: “Quasi 30.000 kg di beni alimentari distribuiti in un mese e mezzo di attività, per un bilancio purtroppo solo parziale, – sottolinea il sindaco Tedesco – la dicono lunga su quanto cuore ci abbia messo la città nel donare ma soprattutto ci segna a dito il grande spirito di sacrificio e solidarietà dimostrato dai volontari di Protezione civile e Croce Rossa, che non potrò mai ringraziare abbastanza. Purtroppo però sono anche numeri che ci mettono davanti ad una situazione drammatica. Considerando le circa 600 famiglie servite con la distribuzione, aggiungendovi le oltre 330 che hanno ricevuto i buoni spesa del bando terminato poco prima di Pasqua e ricordando che è aperto anche quello con fondi regionali di sostegno agli affitti per le famiglie che stanno pagando il prezzo del fermo determinato dal coronavirus, abbiamo senz’altro sfondato il tetto di oltre mille famiglie. Mille famiglie che hanno dovuto chiedere aiuto, trovando una rete di solidarietà a rispondere, anche grazie alla professionalità del personale dei Servizi sociali, diretto con il cuore dall’assessore Alessandra Riccetti. Mi auguro che chi può comprenda che c’è da dare una mano, economicamente o anche attraverso donazioni di beni di prima necessità (generi alimentari o di igiene), continuando a farlo, aspettando anche quegli interventi strutturali che ormai non sono più rimandabili”.

(foto di Giuseppe Lami Ansa)

ULTIME NEWS