Pubblicato il

Le rsa collinari tra le migliori: nessun caso di Coronavirus

Le rsa collinari tra le migliori: nessun caso di Coronavirus

Soddisfatto il sindaco di Tolfa Luigi Landi: «Tutti gli operatori e gli ospiti sono risultati negativi»


TOLFA – Le eccellenti Rsa di Tolfa, Rosendhal e Quinta Stella, grazie ai tanti accorgimenti e all’uso dei Dpi sono risultate tra le migliori in assoluto visto che i casi positivi sono pari a zero. 
“In questi giorni grazie alla collaborazione della Asl si è proceduto all’effettuazione dei tamponi presso Quinta Stella e Rosendhal, le due strutture per anziani di Tolfa – spiega il sindaco Luigi Landi – in entrambi i casi tutti gli operatori e gli ospiti sono risultati negativi. Ringraziamo per la collaborazione il dottor Mauro Mocci e la Federazione Medici di Famiglia coordinata dal vice presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Pier Luigi Bartoletti”. Giusta soddisfazione è stata espressa dai responsabili e da tutto il personale che lavora con amore, passione e impegno e soprattutto con tanta professionalità e accortezza: “Oggi per noi è una giornata di festa, ma non abbassiamo la guardia. Affronteremo i prossimi mesi con lo stesso senso di responsabilità e la stessa attenzione che ci ha permesso di raggiungere questo importante risultato. Andrà tutto bene”. A proposito della Casa di Cura Rosendhal proseguono tanti progetti che allietano in ogni modo gli ospiti della struttura. Ottima riuscita del ”Progetto Corrispondenza” attraverso il quale i bimbi hanno inviato tantissimi disegni ai nonni e questi hanno rivisitato questi disegni con molta creatività; nei giorni scorsi, poi, è partito il progetto ”Corrispondenze” con il quale fino al 30 aprile i bambini possono scrivere una letterina ai nonni di Rosendhal raccontandosi: “I nonni – spiegano i responsabili – vi risponderanno a loro volta con pensieri e racconti. Aspettiamo con attesa le vostre letterine. Forza bimbi, fatevi sotto”. Molto gradito è stato poi il progetto ”Semi di vita” con il quale ogni ospite ha seminato la sua piantina: “Con l’auspicio che cresca in questo mese difficile e – proseguono i responsabili – possa essere donata ai parenti, a fine emergenza, come simbolo di speranza”. L’amministrazione comunale di Tolfa, poi, annuncia che da ieri: “È possibile presentare domanda per la concessione di buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e medicinali a favore di persone e/o famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dalla situazione emergenziale in atto, provocata dalla diffusione di agenti virali trasmissibili.

ULTIME NEWS