Pubblicato il

CSP, USB: "Pronti a proclamare lo stato di agitazione"

CSP, USB: "Pronti a proclamare lo stato di agitazione"

CIVITAVECCHIA – L’USB Civitavecchia settore Municipalizzate, dopo un excursus sulle vicende che hanno caratterizzato negativamente le municipalizzate precedenti, sviscera l’annunciata crisi di Civitavecchia Servizi Pubblici, che in due anni ha fatto registrare una grossa perdita di circa 4 milioni di euro, ricordando come nel momento dell’insediamento della giunta Tedesco aveva suggerito come proposta ideale per il futuro della partecipata la costituzione di un’azienda speciale comunale, direttamente gestita dal Comune per evitare il collasso, prevedendolo in anticipo.

“Soluzione questa mai ascoltata dal Pincio, – rimarcano dall’USB – non siamo mai stati convocati per discuterne, così come nessuno ci ha ancora chiamati dalla nuova dirigenza di CSP per condividere le scelte che ricadranno inevitabilmente sui lavoratori e sui cittadini. A fronte di ciò, chiediamo al Presidente della partecipata,  al Sindaco pro-tempore e all’Assessore alle Partecipate l’immedita convocazione della commissione paritetica di CSP, in modo da presentare ufficialmente le proposte di risanamento ed il nuovo piano industriale, attivando così il confronto con i sindacati se si vuole mantenere pubblici i servizi, per non ‘spacchettare e svendere’ al privato con logiche di profitto”

La USB si dice pronta a dichiarare lo stato di agitazione entro brevissimo tempo, nel caso in cui vi sia una ennesima mancata convocazione.

ULTIME NEWS