Pubblicato il

Enel boccia il carbone in banchina

Enel boccia il carbone in banchina

CIVITAVECCHIA – Pur non intervenendo nel dibattito locale sulla proposta della Compagnia portuale di scaricare parte del carbone destinato a Torre nord direttamente in banchina – proposta sostenuta dalle imprese portuali per garantire una boccata d’ossigeno – Enel interviene sul “Fatto Quotidiano” per rispondere ad un articolo a firma dell’ecologista, politico e sindacalista Mario Agostinelli. Nell’occasione, di fatto, allontana questa ipotesi, considerata non attuabile. 
«Enel – si legge nella nota inviata al quotidiano – intende precisare che l’unica modalità di approvvigionamento del carbone per la centrale di Torrevaldaliga nord a Civitavecchia è quella via mare presso le banchine in concessione ad Enel di fronte alla centrale utilizzando scaricatori continui così come previsto dalla Autorizzazione Integrata Ambientale. Le attività di scarico e trasporto del carbone sono effettuate all’interno dell’impianto interamente su nastro trasportatore in leggera depressione per evitare la dispersione di polverino – conclude l’azienda elettrica – nel rispetto dei più rigidi paramenti di carattere ambientale e di sicurezza».
 

ULTIME NEWS