Pubblicato il

Coronavirus, effettuati i primi tamponi rapidi al San paolo

Coronavirus, effettuati i primi  tamponi rapidi al San paolo

Due nuovi casi positivi e dieci guariti secondo il bollettino regionale. Sei di loro sono operatori della Rsa Bellosguardo


CIVITAVECCHIA – Due nuovi positivi al Covid19 a Civitavecchia e dieci guariti. Un trend in lieve rialzo, nonostante si mantengano bassi i numeri da diversi giorni. I nuovi casi sono un uomo, operatore sanitario dell’ospedale di Tarquinia, e una donna il cui referto è giunto alla Asl Roma 4 dal Regina Elena di Roma. Per quanto riguarda invece i guariti, ci sono ben 6 operatori sanitari della Rsa Bellosguardo e uno dell’ospedale San Paolo. Mentre il lavoro della Asl Roma 4 si divide tra audit, controlli nelle strutture, prevenzione, monitoraggio degli utenti a rischio e indagini epidemiologiche, prosegue anche quello per riportare l’ospedale San Paolo ad essere un nosocomio “covid free”. Attualmente nel reparto medicina covid dell’ospedale San Paolo ci sono 13 pazienti ricoverati, su alcuni di loro si stanno effettuando diversi tamponi per accertare la negatività con due test consecutivi, l’unico modo per accertare la guarigione. «Abbiamo cominciato a fare i primi tamponi rapidi – ha spiegato il direttore Dea Marco Di Gennaro – ora stiamo aspettando, dal punto di vista formale, l’approvazione dello Spallanzani. Il tampone rapido andrà ad accelerare il turn over in pronto soccorso e la diagnosi da covid (positivo o negativo). Questo consentirà tempi più brevi» e permetterà di inviare i positivi ai centri covid e il ricovero dei negativi, se necessario, in ospedale.

ULTIME NEWS