Pubblicato il

Il sindaco Giulivi: «Dipende tutto dal nostro buonsenso»

Il sindaco Giulivi: «Dipende tutto dal nostro buonsenso»

Il primo cittadino di Tarquinia spiega i termini della “fase due”, raccomandando il giusto comportamento

 

TARQUINIA – Nuovo video messaggio del sindaco Alessandro Giulivi che annuncia le nuove norme per la fase due. Il primo cittadino fa appello al buon senso dei cittadini nella gestione di questa seconda fase di allentamento delle misure restrittive, che potrebbero tornare ad essere stringenti se l’emergenza sanitaria dovesse tornare a ripresentarsi in maniera incontenibile. Prima di entrare nel merito delle novità previste a partire da domani il sindaco Giulivi fa anche il punto sulla situazione sanitaria legata all’emergenza coronavirus in città.
NUOVI GUARITI E OSPEDALE RIAPERTO “Attualmente – spiega il sindaco Giulivi – abbiamo nuovi guariti; 15 positivi, di cui uno ricoverato al Gemelli; 14 in isolamento domiciliare; 25 in isolamento fiduciario per altri motivi. Purtroppo abbiamo avuto un decesso e rinnovo le mie condoglianze ai famigliari. Da ieri (venerdì) è di nuovo aperto l’ospedale di Tarquinia: i tamponi effettuati su tutto il personale sono risultati negativi quindi sono stati riaperti tutti i reparti e i servizi” .
CONVIVERE CON IL VIRUS “In questa seconda fase ha detto il sindaco – dobbiamo imparare a convivere con il virus, dove il distanziamento sociale e le misure di sicurezza sono fondamentali; devo dire che in questi due mesi è cambiato molto il nostro modo di comportarci, molti cittadini credo che oggi siano all’altezza di entrare in questa nuova fase, e di far sì che non si verifichino problemi di carattere sanitario. Stiamo cercando di distribuire a tutta la cittadinanza le mascherine e credo che in questo, sicuramente la prossima settimana avremo delle novità”.
L’ORDINANZA: RIAPERTO LIDO E ALTRE LOCALITA’- SI’ A SPORT INDIVIDUALI – Il sindaco Alessandro Giulivi ha firmato ieri l’ordinanza numero 14 di riapertura degli accessi al litorale, ai parchi, a giardini pubblici, pinete, aree cani. L’ordinanza come annunciato nel videomessaggio prevede la ripresa delle attività sportive e motorie all’aperto in luoghi pubblici, svolte individualmente. “Ho firmato la riapertura delle strade di accesso al Lido e alle località chiuse nelle ordinanze precedenti, – ha spiegato Giulivi – quindi permetteremo a tutti i nostri cittadini di poter andare a correre anche al lido, logicamente individualmente, chi vuole andare in bicicletta individualmente e tutti gli sport devono essere fatti al livello individuale, l’unica eccezione deve essere fatta nei minori che possono essere accompagnati o ai diversamente abili che possono essere accompagnati”. 
RIAPRONO I PARCHI MA NIENTE GIOCHI “Riapriremo i parchi pubblici – ha detto il sindaco – che sono stati chiusi per due mesi, i giardini per i cani, fermo restando che rimarranno chiusi per motivi sanitari i parchi giochi all’interno dei giardini. La parte dell’attività che dovremo andare a fare su tutto il territorio è legata al buon senso. Come avvenuto per l’apertura del cimitero dove non abbiamo avuto problemi di alcun genere, io mi aspetto da voi cittadini il buon senso in questa seconda fase che potrà diventare la terza fase se noi applichiamo queste piccole regole”. 
VIA LIBERA ALL’ASPORTO I ristoranti e bar da lunedì potranno fare l’asporto: “Questo è importante – ha detto il sindaco – perché una parte dell’attività può riprendere, quindi questi locali che sono rimasti chiusi per due mesi, pian piano potranno riprendere la loro attività dall’interno”. 
BUONI ALIMENTARI “Per quanto riguarda le misure e gli aiuti economici e sociali che stiamo facendo, – ha sottolineato il primo cittadino – legati ai buoni alimentari, stiamo predisponendo la seconda fase: nelle casse comunali sono rimaste la metà dei soldi, abbiamo speso circa 80mila euro in questa prima fase e ne spenderemo altrettanti in questa seconda fase. Tutte le famiglie che hanno beneficiato dei buoni nella fase uno potranno fare altrettanto nella fase due”. 
PIU’ SUOLO PUBBLICO PER I RISTORANTI “Il nuovo piano urbano del traffico che stiamo valutando e stiamo progettando, – ha scandito il sindaco Giulivi – permetterà a molti ristoranti all’interno del centro storico di far sì che ci sia la misura di contenimento delle distanze, perché gli permetteremo di collocare i tavoli all’esterno, mantenendo le dovute distanze. Molte attività all’interno del centro storico sono piccole trattorie dove infatti sarebbe impossibile mantenere la distanza. Tutto quello che stiamo facendo lo stiamo facendo senza oneri aggiuntivi da parte dei ristoratori perché la piccolissima parte dell’occupazione di suolo pubblico che sarà pagata sarà ridotta al minimo e quel minimo lo ridaremo agli operatori, a tutti gli operatori presenti nel nostro comune”.
LIDO E MANUTENZIONE NO STOP “Per quanto riguarda il Lido di Tarquinia stiamo continuando i lavori di manutenzione che non si sono mai fermati – ha detto il sindaco – Stiamo finendo i lavori su tutto il lungomare, abbiamo effettuato la pulizia di tutte le spiagge del nostro litorale, non solo quelle di Tarquinia Lido, e lunedì abbiamo previsto una videoconferenza con la Regione per andare a valutare la riapertura degli stabilimenti balneari, che sono cuore pulsante della nostra economia, fermo restando che l’attività economica del nostro territorio è basata anche su altro: ci sono i parrucchieri, ci sono i negozi di abbigliamento, abbiamo l’agricoltura, abbiamo tutta la parte trainante che deve ripartire tutta insieme. Solo così riusciremo a ridare una spinta alle nostre attività”. 
SANIFICAZIONE “Stiamo facendo in questi giorni la sanificazione del territorio e delle aree pubbliche urbane, stiamo raccogliendo anche le domande per gli aiuti per gli affitti residenziali, che ci auguriamo nella prossima settimana di avere una lista ben definita”.
L’APPELLO “Non c’è bisogno di dire che siete stati bravissimi in questa fase, – ha concluso Giulivi – ricordiamo solamente che dipende tutto da noi; la riapertura al livello generale di tutte le attività della nostra vita dipende solamente dal nostro buon senso e da quello che faremo nei prossimi giorni”.

ULTIME NEWS