Pubblicato il

«Non deve esistere un centro storico di serie A e uno di serie B»

«Non deve esistere un centro storico di serie A e uno di serie B»

Si riunisce domani alle 21 in piazza San Faustino il gruppo promotore del comitato omonimo. «Il nostro, sulla carta, è un quartiere bellissimo, con il museo nazionale etrusco, la chiesa di San Francesco e San Faustino, il complesso della Trinità ...

Condividi

Si riunisce domani alle 21 in piazza San Faustino il gruppo promotore del comitato omonimo.

«Il nostro, sulla carta, è un quartiere bellissimo, con il museo nazionale etrusco, la chiesa di San Francesco e San Faustino, il complesso della Trinità (e non solo). Eppure, nonostante questo quartiere sia intriso di storia e di cultura, da un po’ di anni a questa parte si nomina soltanto associato a degrado e sporcizia e questo chi ci vive e ci lavora non può più accettarlo. Perchè non può e non deve esistere un centro storico di serie A e uno di serie B. Soprattutto adesso, con la bellissima riqualificazione in corso di strade e piazze. L’idea non è di sostituirsi all’amministrazione nel risolvere i problemi perchè dalle difficoltà se ne esce solo insieme, lavorando tutti, ognuno nel suo, nella stessa direzione. L’idea da cui vogliamo partire è che per strappare i quartieri al degrado occorra necessariamente, oltre al rispetto delle leggi e del vivere civile, al decoro, alla pulizia e ai servizi essenziali, viverli e farli vivere. E qui la responsabilità è collettiva, di tutti. E qui ognuno può fare qualcosa. L’invito a partecipare a questa riunione è rivolto a chi concretamente voglia mettere braccia e gambe testa e cuore per fare. Abbiamo letto dai giornali la nomina da parte del sindaco del referente del controllo di vicinato del quartiere di San Faustino e siamo felici che per questo aspetto d’ora in poi ci si potrà rivolgere a Michele Ranucci. Aspettiamo, senza alcun pregiudizio di nessun tipo, senza bandiere e colori, chiunque voglia venire a dare il suo contributo, amministratori compresi», conclude la nota.


Condividi

ULTIME NEWS