Pubblicato il

“Da Piero a Pier Paolo”, ai nastri di partenza l’evento dedicato a Pasolini

“Da Piero a Pier Paolo”, ai nastri di partenza l’evento dedicato a Pasolini

MONTEFIASCONE – Sabato prossimo alle 17, la Rocca dei Papi ospiterà l’evento “Pasolini: Da Piero a Pier Paolo”, promosso dall’associazione culturale “Vox in arte” e dal Comune di Montefiscone. In apertura dell’evento la ...

Condividi

MONTEFIASCONE – Sabato prossimo alle 17, la Rocca dei Papi ospiterà l’evento “Pasolini: Da Piero a Pier Paolo”, promosso dall’associazione culturale “Vox in arte” e dal Comune di Montefiscone.

In apertura dell’evento la presentanzione della mostra a cura del regista Alessandro Perrella con la partecipazione di Marina Sonzini, a seguire la proiezione del documentario “La leggenda della Vera Croce”, capolavoro di Piero della Francesca, regia di Alessandro Perrella con la partecipazione del soprano Michela Marconi.

Nella seconda parte dell’evento introduzione dell’autrice Rosella Lisoni alla proiezione del film restaurato “Il Vangelo secondo Matteo” di Pier Paolo Pasolini.

Il film, pura opera di poesia, è ambientato a Matera ma girato in parte nella Tuscia, presso le Cascate di Fosso Castello di Chia, che diverranno il Fiume Giordano, luogo in cui Cristo verrà battezzato da Giovanni Battista alla presenza di una folla di fedeli che hanno il volto degli abitanti di Chia. Il capolavoro del regista bolognose, definito da Martin Scorsese “il più bel film sulla vita di Cristo”, fedele al testo del Vangelo di San Matteo, restituisce l’immagine di un Cristo privo della propria sacralità che irrompe nella storia e sovverte l’ordine costituito. Un Cristo rivoluzionario, venuto “a portare la spada e non la pace, a dividere la madre dalla figlia, la suocera dalla nuora” ma in se’ divino in quanto dotato di un livello talmente alto, rigoroso, irreale di umanità da superare i comuni termini di umanità. Un evento, quello del prossimo sabato, ricco di arte, pittura, musica che ci farà scoprire come il cinema pasoliniano si ispiri ad immagini pittoriche, immagini che il regista inizia ad apprezzare durante le lezioni universitarie bolognesi del Maestro Roberto Longhi.

“Da Piero a Pier Paolo” ci condurrà inoltre nel mondo di Piero della Francesca, grande matematico e pittore rinascimentale le cui opere ispirarono molti fotogrammi del film “Il Vangelo secondo Matteo”.

I Pannelli della mostra che riprendono visioni d’insieme e particolari delle opere di Piero della Francesca dialogheranno con alcuni fotogrammi del film di Pier Paolo Pasolini, restituendo quella visone simbolica del film che lo rende unico e inimitabile nel panorama cinematografico mondiale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS