Pubblicato il

Approvato il bilancio consuntivo

Approvato il bilancio consuntivo

L’assessore Ester Ielmoni: «Mantenuti tutti i servizi»

Condividi

VITORCHIANO– Il Comune ha approvato il rendiconto di gestione 2022 (bilancio consuntivo 2021), in cui si attesta che l’ente è solido e sano, lasciandosi finalmente alle spalle i problemi finanziari del passato. Nella seduta del consiglio comunale del 15 giugno, la ventitreesima di questa amministrazione, è stato esaminato il documento economico, illustrato dall’assessore al bilancio Ester Ielmoni e approvato dall’assise. Un passaggio che conclude il processo di programmazione e di controllo ed è necessario a rendere conto ai cittadini del corretto utilizzo delle risorse a disposizione del comune, misurare il raggiungimento degli obiettivi e la realizzazione dei programmi previsti, valutare i risultati definitivi della gestione economica dell’anno precedente e gli effetti socialmente rilevanti. Se da un lato è certamente comprensibile che la fase della rendicontazione è una fase tecnica, composta da numeri e cifre, è altresì vero che essa rappresenta un documento dal contenuto fortemente politico che permette al consiglio comunale di esercitare e legittimare la sua attività di indirizzo e controllo. Il Comune ha rispettato gli obiettivi di stabilità per l’anno 2022 grazie a importanti risultati. In primis, l’ente ha mantenuto l’impegno con la Corte dei Conti, riconoscendo debiti fuori bilancio attraverso l’utilizzo di risorse proprie per l’intero importo: si tratta di 124.000 euro riferibili principalmente alle quote ATO dovute fin dal 2005 e mai accantonati né versati dall’amministrazione che ne era competente. Ecco, di seguito, il quadro che scaturisce dal rendiconto approvato. «Il saldo di cassa al 31 dicembre 2022 risulta essere 2.989.882,00 euro, in netta crescita rispetto all’anno precedente, un esito che risente del miglioramento della capacità di riscossione delle entrate (49,79%) e al fatto che è stato nettamente migliorata la capacità di pagamento (aspetto che ha dato la possibilità di non dover accantonare al fondo di garanzia per i debiti commerciali); il risultato della gestione di competenza (entrate accertate e spese impegnate nel 2022) è di 828.506,33 euro; il risultato di amministrazione dell’esercizio 2022 è di 7.314.687.59 euro, anch’esso in crescita anno su anno; i fondi vincolati dall’avanzo di amministrazione 2022 sono 2.018.290.94 euro, i quali comprendono anche il primo acconto del 10% dei fondi PNRR del progetto del polo dell’infanzia (per una cifra di euro 470.000.00); i fondi per spese in conto capitale sono di 212.506.34 euro; l’avanzo di amministrazione libero da vincoli è di 580.873,93 euro che verrà destinato secondo la normativa di legge; risultano accantonamenti di euro 3.759.432.42 per il fondo crediti di dubbia esigibilità, 98.000,00 euro per il fondo contenziosi e 106.090,53 euro per altri accantonamenti quali il rinnovo contrattuale dei dipendenti, il fondo mobilità dei segretari, la commissione elettorale mandamentale, il Tefa e altro; il fondo di anticipazione di liquidità dei mutui che è 539.493.43». «Quel che ci preme sottolineare – spiega l’assessore Ielmoni – è che nel 2022 sono stati assicurati tutti i servizi essenziali, inclusi quelli destinati alle classi sociali più deboli, alla mensa scolastica, ai servizi di sostegno sociale, ai servizi di assistenza scolastica, servizio scuolabus, servizi agli studenti diversamente abili, centri estivi. Tutti servizi che hanno visto in questi anni aumentare l’impegno economico di questa amministrazione». Inoltre, solo nel 2022 sono stati destinati circa 1.005.452,12 euro per investimenti su opere pubbliche e servizi, utilizzando anche finanziamenti statali e regionali, dimostrando sul campo una grande capacità progettuale nel reperire risorse esterne senza gravare sul bilancio comunale. Tra questi, si ricordano 260.000 euro per il primo step di adeguamento sismico delle scuole, 120.000 euro per l’efficientamento della pubblica illuminazione, 200.000 euro per la realizzazione del centro di raccolta di prossima apertura, 160mila euro rifacimento marciapiede Via Borgo Cavour dopo sessant’anni di attesa, 20.000 euro per l’ampliamento delle telecamere di videosorveglianza, 27.000 per il completamento cimitero, 22.000 euro per le progettazioni, 10mila euro per l’acquisto dello scuolabus, 39.000 euro per la manutenzione del servizio idrico, 26.000 euro per la manutenzione straordinaria dei depuratori, 17.000 euro per la viabilità di Via Vagnozzi, 22.000 euro per la manutenzione straordinaria della viabilità di Via Generale C.A. Dalla Chiesa. «La gestione delle finanze comunali – conclude l’assessore al bilancio – in linea con gli ultimi sei anni è estremamente sana ed sempre più efficiente. L’amministrazione, per il quinto anno consecutivo, non ha fatto ricorso all’anticipazione di cassa durante l’esercizio, evitando così l’aggravio di interessi. Questi risultati sono dovuti all’impegno di tutta la macchina amministrativa e ringrazio i responsabili dell’ente partendo dall’ufficio ragioneria, il sindaco, i colleghi della giunta, i consiglieri di maggioranza e di minoranza che con serietà e impegno hanno sostenuto il lavoro certosino, nell’ambito dei rispettivi ruoli, portato avanti nella gestione dei conti dell’ente».


Condividi

ULTIME NEWS