Pubblicato il

Diciotto nuovi volontari alla Cri di Nepi

Diciotto nuovi volontari alla Cri di Nepi

NEPI - Festa grande per i 159 anni della fondazione della Croce rossa Italiana, da sempre impegnata nel formare al i propri volontari. Il percorso per diventare volontario e volontaria inizia con un corso base, della durata complessiva di oltre 30 ...

Condividi

NEPI – Festa grande per i 159 anni della fondazione della Croce rossa Italiana, da sempre impegnata nel formare al i propri volontari. Il percorso per diventare volontario e volontaria inizia con un corso base, della durata complessiva di oltre 30 ore fra attività teorica e tirocinio in affiancamento.

L’obiettivo del corso base è quello di far conoscere la Cri, far comprendere il significato dei principi che rappresentano il fondamento della costituzione della Cri stessa, illustrare le attività fornendo tutte le informazioni generali al fine di accogliere i nuovi volontari e iniziare insieme a loro un cammino di volontariato che significherà: assistenza, aiuto alle persone e ai territori per essere sempre un punto di riferimento rispetto alle sfide e alle difficoltà dei nostri giorni.

Dopo un impegnativo percorso, e l’esame sostenuto nei giorni scorsi, «diamo il benvenuto ai 18 nuovi volontari che da oggi inizieranno il periodo di tirocinio e affiancamento operativo», si legge nella nota della Cri di Nepi.

«Il presidente, il consiglio direttivo e tutti i volontari accolgono con gioia nelle nostre sedi e nelle attività da svolgere: Antonio Boi, Piero Angelo Cretì, Giorgia Cretì, Dorina De Ferraris, Kevin Francioso, Ivana Gagliassi, Roberta Guarrera, Elda Kasa, Daniele Marani, Leda Morosetti, Claudio Pellegrini, Loredana Sandica, Massimo Sgamuffa, Francesca Simeoni, Monica Antonina Sorbello Monica, Gabriele Tamantini, Valeria Tonni. Loro i 18 nuovi volontari che arriveranno alla Croce rossa di Nepi , Monterosi e Castel Sant’Elia». «Una recente campagna Cri – conclude la nota – recita #insiemesiamopiuforti, è vero siamo più forti e continueremo a essere vicini ai nostri territori e alle persone».


Condividi

ULTIME NEWS