Pubblicato il

Vecchia, missione 2005

Vecchia, missione 2005

Il ds D’Aponte: «Stiamo cercando uno o due profili di quest’annata»

Condividi

C’è un altro lato del calciomercato del Civitavecchia Calcio che sta per essere esplorato.

In queste settimane la concentrazione, giustamente, si è focalizzata sui grandi nomi che dovranno andare a rinforzare il gruppo del neo tecnico Stefano Manelli.

È cosa ovvia, visto che i primi momenti del mercato vengono concentrati sul cercare di arrivare ai nomi più preziosi del calcio dilettantistico laziale.

Così come avviene anche in serie A, dove, tendenzialmente, sono i grandi nomi a catturare le prime pagine dei giornali e le scrivanie dei vari direttori sportivi.

Ma in Eccellenza c’è anche una questione che tiene sempre banco e che deve essere oggetto d’attenzione. Stiamo parlando dei famosi under.

Per la prossima stagione ogni squadra dovrà avere sempre in campo almeno un nato nel 2003, un nato 2004 e un nato 2005.

Nelle varie dichiarazioni gli allenatori affermato che chi ha i migliori giovani ha molte più possibilità di vincere un campionato. L’Anzio che ha vinto il girone A dell’anno scorso aveva anche l’under che più ha giocato in tutta la stagione, ovvero il centrocampista classe 2005 Matteo Galati.

Ed anche il Civitavecchia ha saputo ben sfruttare la sua situazioni. In vari momenti, anche quelli di difficoltà, si sono segnalati i classe 2004 Giovanni Sarracino e Dario Luchetti.

Tutto questo lasciando da parte, volutamente, il jolly Lorenzo Gagliardi, che non avrà più lo status di under.

Quindi è un aspetto da non tralasciare, fermo restando che deve essere obiettivo di ogni società e quindi anche del Civitavecchia di mettere in maggior risalto possibili i prodotti del vivaio.

Se per i 2003 possiamo pensare al difensore Dario Mancini, che ha vissuto una seconda parte di stagione traumatica, sempre in preda agli infortuni ed ora in fase di recupero al 100%, per i 2004 dovrebbe esserci il portiere Gianmarco De Clementi, così come indicato nelle scorse settimane, oltre ad altri ragazzi già confermati, come l’esterno destro Dario Luchetti, che può essere un valore aggiunto con la costruzione tecnico-tattica di Manelli per la sua spinta sulla fascia, e l’attaccante Dario Pomponi, voglioso di riscatto dopo una stagione non proprio da protagonista. E per quanto riguarda i 2005, cosa ha intenzione di fare il Civitavecchia?

«Stiamo cercando uno o due profili di quest’annata – spiega il direttore sportivo nerazzurro Daniel D’Aponte – sicuramente tra le volontà c’è quella di inserire un esterno d’attacco. Per il resto non abbiamo ancora deciso su quale zona del campo concentrarci per un altro nuovo arrivo di un 2005».

Non resta che attendere, con la speranza che il fiuto di Daniel D’Aponte, di Valerio Fischer e dei loro collaboratori possa essere quello più ispirato.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS