Pubblicato il

M5S: «Consiglio comunale chiuso per ferie»

M5S: «Consiglio comunale chiuso per ferie»

CIVITAVECCHIA – «Troviamo inaccettabile la superficialità con la quale questa maggioranza approccia alle problematiche dei cittadini». Il riferimento è alla mancanza del numero legale che ha impedito lo svolgimento del Consiglio Comunale di ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – «Troviamo inaccettabile la superficialità con la quale questa maggioranza approccia alle problematiche dei cittadini». Il riferimento è alla mancanza del numero legale che ha impedito lo svolgimento del Consiglio Comunale di ieri causando il rinvio, tra l’altro, dell’approvazione di provvedimenti importanti per i cittadini come la rottamazione delle cartelle e il regolamento della scuola dell’infanzia comunale paritaria. La critica arriva dal M5S che torna a puntare il dito contro la maggioranza.

«Sentirsi dire che questo è periodo di ferie e che quindi queste cose possono succedere dà il senso dell’importanza che si attribuisce al ruolo che la cittadinanza ci ha chiamati a ricoprire – hanno spiegato dal M5S – qualcuno insinua che in realtà il numero sia mancato per l’imbarazzo di dover confermare i sospetti che avevamo avanzato sul fatto che, allo stato attuale, la ruota panoramica sia posizionata senza alcun permesso su suolo demaniale vincolato. Infatti in data 26 giugno, subito dopo la presentazione della nostra interrogazione, la giunta si è affrettata ad approvare una delibera che concede alla società della ruota panoramica una proroga travestita da nuova concessione per la quale presenteremo per iscritto le dovute osservazioni. Una maggioranza che è disposta a perdere un investimento di 3,5 milioni di euro per la realizzazione di un’opera di riqualificazione come quella della Frasca (se il procedimento amministrativo non verrà concluso entro ottobre 2023, tutto il lavoro fatto sarà gettato alle ortiche), che non si preoccupa di garantire la presenza in consiglio per dare un aiuto concreto a centinaia di cittadini che stanno vivendo momenti di difficoltà – hanno concluso – non è sicuramente quello di cui questa città ha bisogno».


Condividi

ULTIME NEWS