Pubblicato il

Dallo Stato 50mila euro per manutenzioni straordinarie

Dallo Stato 50mila euro per manutenzioni straordinarie

CERVETERI - Nella città etrusca arrivano 50mila euro di contributi statali per manutenzioni straordinarie. Sotto i riflettori ci sono il rifacimento della scalinata di via dei Bastioni (Belvedere) dove saranno sostituite le lastre di marmo ed ...

Condividi

CERVETERI – Nella città etrusca arrivano 50mila euro di contributi statali per manutenzioni straordinarie. Sotto i riflettori ci sono il rifacimento della scalinata di via dei Bastioni (Belvedere) dove saranno sostituite le lastre di marmo ed effettuati altri interventi di restyling. In calendario anche la sistemazione delle banchine stradali di viale Manzoni, il posizionamento di nuova segnaletica. E ancora: la sistemazione di piazza dei Tarquini dove la pavimentazione sarà completamente sotituita. Nei lavori saranno compresi anche gli arredi, come le panchine. Sarà inoltre posizionato un telo anti radici così da mettere al sicuro i passanti da cadute accidentali, come accaduto, purtroppo, spesso in passato. Una situazione più volta messa sotto i riflettori e portata all’attenzione dell’amministrazione comunale, dal capogruppo FdI, Luigino Bucchi che aveva addirittura presentato una mozione in consiglio comunale, condivisa con i colleghi d’opposizione Salvatore Orsomando, Lamberto Ramazzotti, Gianni Moscherini ed Emanuele Vecchiotti. «Ci auguriamo che i lavori in procinto di esecuzione – hanno detto i consiglieri – siano l’inizio di una stagione di manutenzioni urgenti e non più rinviabili su tutto il territorio, con particolare attenzione alla viabilità ormai disastrata in tutte le frazioni dove si è rapidi solo a tagliare servizi». E i consiglieri tornano ad accendere i fari sul trasferimento delle classi della primaria dal plesso di Borgo San Martino a quello di Valcanneto (con il plesso del borgo che andrà ad ospitare invece le classi dell’infanzia provenienti sia da Valcanneto che da Ceri che invece chiuderà i battenti). Argomento di cui, peraltro si è parlato in un consiglio comunale straordinario e aperto, dove però le carte in tavola non sono cambiate.

Tornando poi alla viabilità il capogruppo FdI Bucchi, rincara la dose: «È ormai ridotta ad un colabrodo su tutto il territorio e il tempo dello scaricabarile tra Enti non può essere una giustificazione per nessun gestore della cosa pubblica. I cittadini – ha concluso Bucchi – attendono risposte e una programmazione certa e puntuale per la soluzione del problema portato, come già detto, più volte all’attenzione del governo del sindaco Gubetti ma rimasto sempre lettera morta».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS