Pubblicato il

“Latera cultura”, buona la prima

“Latera cultura”, buona la prima

E il 5 agosto l’inaugurazione della mostra nel centro storico sul patrimonio fotografico

Condividi

LATERA – Bilancio più che positivo per la prima edizione di “Latera Cultura”, la rassegna ideata ed organizzata dal consigliere delegato alla cultura Luigi Migliaccio sotto l’egida del sindaco Francesco Di Biagi. Nella quinta ed ultima uscita è stato ospite il poeta e musicista di Bolsena Fabio D’Amanzio che, da decenni, ha abbracciato l’amore per la poesia come stile e missione di vita. Fabio D’Amanzio ha avuto anche esperienze radiofoniche ed è molto conosciuto nel panorama dello spettacolo e culturale della Tuscia. E’ direttore artistico del teatro San Francesco e del Piccolo teatro Cavour, entrambi di Bolsena. Fabio D’Amanzio ha recitato varie poesie, scritte in vari volumi: tra questi “Rumori di carta” (la sua ultima creazione), “Memorie”, “Un clown allo specchio”, “Camminando”, “Un poeta alla finestra”, “Sogni di un burattino”, “Là dove si sta”.

«Quello che vorrei – ha detto D’Amanzio – è maggiore sinergia delle associazioni e delle istituzioni della Tuscia per la realizzazione di eventi duraturi nel tempo e di qualità. Purtroppo, per esempio, al Festival nazionale del monologo di Pescara ogni serata aveva almeno 400 persone, da noi è difficile avere numeri così grandi». Il sindaco di Latera Francesco Di Biagi ha tracciato un bilancio lusinghiero per un’iniziativa, “Latera cultura”, che «è nata per fare di Latera un paese di cultura. Ringrazio il consigliere Luigi Migliaccio che ha creato un’iniziativa di successo che sicuramente replicheremo. Intanto il 5 agosto aspettiamo tanta gente a Latera per la mostra diffusa nel centro storico sul patrimonio fotografico. L’inaugurazione avverrà alle 21 in piazza della Rocca ed alle 22.15 ci sarà, alla chiesa si S.Maria delle Grazie, il via del nuovo spazio espositivo e delle mostre fotografiche ‘Le date di Latera’ di Daniele Cimaglia e Giuseppe Odore e ‘Il salone delle feste’ di Ludovica Ponselé Conforti e Davide Palombo». «Ringrazio tutti gli artisti che hanno partecipato alla prima edizione di ‘Latera cultura’ – dice Luigi Migliaccio – e che hanno dato lustro al nostro paese. L’impegno profuso è stato tanto ma anche i riscontri e lavoreremo per una seconda edizione insieme all’amministrazione comunale. Presenza di nomi come il cantante Luca Cionco, l’attrice e cabarettista Laura Leo, la scrittrice Cinzia Petri, il musicista Gianni Conte ed il poeta Fabio D’Amanzio rappresentano una grande soddisfazione per Latera e ci spingono a continuare su questa strada».


Condividi

ULTIME NEWS