Pubblicato il

Contratto a tempo indeterminato per il ragazzo con la sindrome di down

Contratto a tempo indeterminato per il ragazzo con la sindrome di down

Andrea Cenci realizza il suo sogno con una nota catena di fast food

Condividi

Un sogno che diventa realtà e una storia che parla di inclusione e solidarietà: arriva la notizia della conferma di un lavoro a tempo indeterminato per Andrea Cenci, 32enne viterbese con sindrome di Down, che di recente ha firmato un contratto presso il McDonald’s del capoluogo, sito in via Garbini.

Un’esperienza iniziata nel mese di aprile e che dopo pochi mesi ha portato ad una promozione per il giovane, che aveva cominciato il suo percorso nella nota catena di ristoranti fast food con un contratto a tempo determinato, come di prassi avviene per chi muove i primi passi.

«Sono fiero di me, ho un coronato un sogno non mi sembra vero – scrive Cenci in un post su facebook – sono orgoglioso di me».

Il 32enne aveva già maturato esperienza lavorativa con un impiego presso l’Amaris Caffè in Piazza Dante, nel centro storico viterbese. In città è un ragazzo molto conosciuto e stimato, che nel corso degli anni ha dimostrato grande forza e passione nel lavoro: numerosi i suoi interessi, dalla ristorazione alla pasticceria, fino ai motori.

E proprio da tanti viterbesi e conoscenti sono arrivati messaggi di plauso per l’importante traguardo raggiunto:

«Grande Andrea, siamo tutti orgogliosi di te», si legge sul suo profilo social. E ancora: «Devo dire che è stata la sua tenacia a non mollare mai, mai. È un esempio per me»; «Un valore aggiunto per l’azienda».

La mamma di Andrea, Simona, ha sempre cercato di renderlo indipendente fin da piccolissimo “Faceva quello che fanno tutti gli altri, non gli ho mai precluso niente. A lui ho trasmesso tanto entusiasmo, ed oggi piango di gioia, non mi vergogno a dirlo, perché questo traguardo se lo è meritato di brutto”.

Indipendente da sempre, oggi Andrea, grazie al progetto “Dopo di Noi”. è andato a vivere con Alessandro, anche lui con una disabilità. Alessandro lo aspetta quando esce dal lavoro e poi insieme al supermercato per preparare la cena.

“Tempo indeterminato per Andrea! Questa è la notizia che vogliamo condividere con voi, augurandogli tutto il bene possibile per questo importante traguardo raggiunto. – scrive l’ associazione italiana Persone Down della sezione di Viterbo – Grazie alla sua determinazione, al licenziatario Massimiliano Lupica, al direttore del locale di via Garbini Pietro Mangiaracina e a tutti i colleghi, questa esperienza iniziata ad aprile, adesso è diventata una certezza, dando ad Andrea una motivazione ancora più forte di quella che ha sempre messo fin dal primo giorno sul luogo di lavoro. ‘Assumiamoli’ è la campagna nazionale di Aipd che viene portata avanti da 15 anni…continuiamo a crederci!”.


Condividi

ULTIME NEWS