Pubblicato il

Scuole antisismiche entro settembre

Scuole antisismiche entro settembre

«Uno dei pochi centri della Tuscia ad avere tutti gli immobili adeguati»

Condividi

VITORCHIANO – «Le temperature elevate di questa estate 2023 ed il decreto approvato dal Governo nel Consiglio dei Ministri n.45 del 26 luglio, che ha inteso aiutare i lavoratori del settore edile nelle giornate più calde con l’accesso alla Cigo, hanno inevitabilmente indotto una improvvisa e diversa pianificazione di alcune lavorazioni.

La conseguenza pratica è lo slittamento a fine settembre di alcune opere, circa 10 giorni oltre la pianificazione originaria, e la necessaria rimodulazione delle attività scolastiche nelle sue prime due settimane». La comunicazione arriva direttamente dal palazzo comunale. Si conferma – fanno sapere che «le lezioni, sia per i bambini che della primaria sia per quelli della secondaria di primo grado, partiranno, come previsto dal calendario scolastico, il 13 settembre per tutte le classi ma l’attivazione del servizio mensa slitterà e sarà avviato dal successivo 2 ottobre 2023. Questa soluzione, ovviamente condivisa con la dirigente scolastica, permetterà di non perdere giornate di scuola». «Sebbene quest’estate i lavori, analoghi a quelli svolti sull’edificio della scuola primaria nell’estate 2022, siano partiti in anticipo rispetto lo scorso anno (in particolare il 6 giugno 2023), solo l’8 agosto scorso la Direzione Lavori informava dell’impossibilità di eseguire alcune attività nei tempi previsti e che le stesse sarebbero slittate di circa una settimana. Inoltre le nuove norme varate dal governo lo scorso luglio a tutela dei lavoratori del comparto edile hanno prodotto una rimodulazione, temporaneamente al ribasso, della forza lavoro in campo e comportato una diversa e imprevedibile pianificazione dei lavori. A seguito quindi dell’ulteriore incontro in loco che di è svolto il 22 agosto scorso alla presenza della Dirigente Scolastica, la Ditta Affidatoria e la Direzione Lavori si è condiviso di permettere l’apertura regolare ed in sicurezza per il 13 settembre posticipando l’avvio della mensa e permettendo così di poter utilizzare l’attuale refettorio, con modifiche temporanee alle tramezzature, quali aule per le lezioni (in luogo delle due ancora interessate dalle lavorazioni)», prosegue l’amministrazione. «La soluzione così strutturata garantisce la rirpesa delle lezioni, in totale sicurezza per i ragazzi, senza dover ricorrere a sedi secondarie alternative agevolando la logistica scolastica. Sarà ovviamente garantito il servizio scuolabus (a giorni saranno confermate le iscrizioni agli utenti che ne hanno fatto richiesta) con il rientro antimeridiano per tutti. Seguiranno, nei prossimi giorni, ulteriori dettagli, anche da parte dell’Istituto Pio Fedi, circa l’organizzazione puntuale delle prime due settimane di lezione». «Non dimentichiamo e non perdiamo comunque di vista l’importantissimo fine dei L lavori – conclude il Comune – che, a fine settembre, permetteranno a Vitorchiano di essere uno dei pochi centro della Tusciua ad avere tutti gli immobili scolastici adeguati sismicamente».


Condividi

ULTIME NEWS