Pubblicato il

Santa Marinella, primo giorno di scuola per oltre mille studenti

Santa Marinella, primo giorno di scuola per oltre mille studenti

SANTA MARINELLA – Primo giorno di scuola per oltre mille studenti che oggi hanno varcato i cancelli delle scuole di Santa Marinella. A dare loro il benvenuto è stato il sindaco Pietro Tidei, che al suono della prima campanella di questo nuovo ...

Condividi

SANTA MARINELLA – Primo giorno di scuola per oltre mille studenti che oggi hanno varcato i cancelli delle scuole di Santa Marinella.

A dare loro il benvenuto è stato il sindaco Pietro Tidei, che al suono della prima campanella di questo nuovo anno scolastico ha accolto i ragazzi della secondaria di primo grado con la dirigente Velia Ceccarelli e il presidente del consiglio comunale Emanuele Minghella.

Nella nuovissima palestra di piazzale della Gioventù, il primo cittadino si è rivolto ai bambini del primo anno della secondaria di primo grado e ai loro genitori: “Questa estate abbiamo lavorato affinché oggi sia tutto a posto e affinché possiate vivere la scuola nel modo migliore, in strutture che funzionino e siano pienamente fruibili da tutti – ha affermato Tidei – Finalmente anche la palestra ha la sua rampa di accesso per i disabili. Abbiamo sistemato ogni cosa e siamo a disposizione se ci saranno segnalazioni che nel limite della nostra possibilità, provvederemo a risolvere”.

Tidei ha poi aggiunto:“ La scuola è un’istituzione importante. E come tale è nelle priorità della nostra amministrazione. Abbiamo ancora progetti da portare a conclusione, come la mensa alla scuola Centro e la palestra alla Pirgus. Buona parte dei fondi del Pnrr sono destinati agli istituti scolastici, che oggi comunque sono in ottimo stato grazie agli interventi che abbiamo eseguito”.

“Sono molto felice di poter salutare alunni, genitori e insegnanti, che oggi iniziano un nuovo anno scolastico” – ha detto Minghella- “Auguro di viverlo al meglio e in serenità”.

Il primo cittadino ha poi visitato tutte le scuole primarie della città, intrattenendosi con i bambini e donando alle insegnanti un omaggio floreale.”

Una pianta fiorita come simbolo di crescita e cura, così come i docenti curano ogni giorno gli allievi, accompagnandoli nella loro crescita e sviluppo” -ha spiegato Tidei.I bambini della scuola Pirgus, del Centro e delle Vignacce hanno salutato il sindaco, con cui si sono intrattenuti per qualche chiacchiera e tante domande. Tutti molto emozionati, questa mattina gli alunni hanno trascorso una giornata di gioco e divertimento, grazie ai vari progetti di accoglienza degli insegnanti.

Ogni scuola è stata addobbata e questa mattina appariva colorata e festosa per il suono della prima campanella del nuovo anno scolastico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS