Pubblicato il

Furti in villa: nuovo allarme. Gricciano nel mirino dei ladri

Furti in villa: nuovo allarme. Gricciano nel mirino dei ladri

CERVETERI – I proprietari di casa vanno a cena e i ladri cercano di approfittarne entrando di nascosto dopo aver scardinato al grata in giardino. È accaduto in almeno due circostanze in località Gricciano, scenario analogo ad agosto quando in ...

CERVETERI – I proprietari di casa vanno a cena e i ladri cercano di approfittarne entrando di nascosto dopo aver scardinato al grata in giardino. È accaduto in almeno due circostanze in località Gricciano, scenario analogo ad agosto quando in via Istria una famiglia venne derubata mentre si trovava alla tradizionale Sagra dell’Uva e del Vino. Stavolta i raid vengono segnalati in via fosso di Fotignano, zona più isolata di Cerveteri. Secondo la ricostruzione, i malviventi hanno forzato una finestra dopo essere arrivati facilmente in giardino e si sono introdotti all’interno della prima abitazione. Nonostante l’azionamento del sistema di allarme, i furfanti in pochi minuti hanno cercato di sgraffignare il più possibile ma non trovando granché, forse anche per dispetto, hanno messo a soqquadro diverse stanze della casa per poi dileguarsi nell’oscurità. Per fortuna quindi, come ammesso dagli stessi proprietari, il bottino è stato misero. In via fosso di Fotignano è stato denunciato un secondo furto sempre con una refurtiva magra portata via dai balordi.

Indagano i carabinieri della stazione locale coordinati dalla compagnia di Civitavecchia. Nella frazione agricola delle Due Casette l’altra notte è sparito un furgone e a Ladispoli un’auto di grossa cilindrata. Comitati e cittadini sono tornati a chiedere più controlli delle forze dell’ordine e un sacrificio in più al Comune affinché attivi più telecamere pubbliche per prevenire una nuova ondata di furti. Proprio come quella che c’è stata nell’ultimo anno a Valcanneto, forse la località più bersagliata tanto da spingere il comitato di zona a chiedere più incontri con forze dell’ordine e amministrazione comunale per cercare di fronteggiare il fenomeno. Anche in questo caso però gli impianti di videosorveglianza promessi non sono ancora arrivati.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

ULTIME NEWS