Pubblicato il

Confcommercio, Cerrone chiede le dimissioni dei vertici locali

Confcommercio, Cerrone chiede le dimissioni dei vertici locali

CIVITAVECCHIA – La maggioranza continua a fare quadrato attorno al capogruppo della lista Tedesco Mirko Mecozzi, puntando il dito contro la Confcommercio, dopo le recenti esternazioni. «Chi si aspettava una smentita, ha avuto invece una conferma. ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – La maggioranza continua a fare quadrato attorno al capogruppo della lista Tedesco Mirko Mecozzi, puntando il dito contro la Confcommercio, dopo le recenti esternazioni. «Chi si aspettava una smentita, ha avuto invece una conferma. Dal secondo comunicato della Confcommercio è emersa ufficialmente la natura squisitamente politica del primo». Questo quanto dichiarato dal coordinatore della lista Tedesco Mirko Cerrone. «È talmente chiaro l’obiettivo che ora si capisce meglio anche il tentativo di piegare i freddi numeri ad una narrazione tesa a gettare discredito sul Comune e sulla sua partecipata. Csp è finalmente con i conti in ordine, dato di fatto – ha sottolineato – fortunatamente lo scomposto attacco al nostro capogruppo Mirko Mecozzi ha visto la convinta risposta di tanti, partiti, esponenti politici e semplici cittadini, che hanno espresso solidarietà, li ringraziamo. Nel frattempo, comunque, siamo pronti a chiarire ogni aspetto, con la pacatezza delle cifre e dei fatti, senza scomodare “docenti” di sorta. Siamo ovviamente assai curiosi di conoscere i professori che hanno suggerito al direttivo della Confcommercio locale di fare queste magre figure. In tal senso, spiace constatare che al gravissimo episodio avvenuto in Comune ad agosto (protagonista un delegato di questa associazione) non siano seguite scuse o prese di distanza. A questo punto, crediamo che la strada delle dimissioni di tutti i vertici locali e un rinnovo di tutte le cariche sia l’unica percorribile. I soloni che si nascondono dietro una sigla, un tempo rispettabile – ha concluso Cerrone – trovino il coraggio di presentarsi alle elezioni. Questa vicenda un segnale chiaro però lo produce inequivocabilmente: la compattezza politica della maggioranza di governo cittadino. È giunto il momento, in modo particolare per chi millanta notizie diverse, di cambiare metodo».


Condividi

ULTIME NEWS