Pubblicato il

Santa Marinella, Clelia di Liello (coalizione Futuro) annuncia un’interrogazione

Santa Marinella, Clelia di Liello (coalizione Futuro) annuncia un’interrogazione

SANTA MARINELLA - Sono 42 anni che la città, travolta dall’eccezionale alluvione del 1981, aspetta la messa in sicurezza dei fossi più pericolosi, Ponton del Castrato e Castelsecco. Dal 2016, sei milioni di euro stanziati dalla Regione per ...

Condividi

SANTA MARINELLA – Sono 42 anni che la città, travolta dall’eccezionale alluvione del 1981, aspetta la messa in sicurezza dei fossi più pericolosi, Ponton del Castrato e Castelsecco. Dal 2016, sei milioni di euro stanziati dalla Regione per scongiurare il rischio esondazione non sono stati ancora spesi. Perché? Presenteremo interrogazioni puntuali in proposito”. A parlare è la leader della lista Coalizione Futuro Clelia Di Liello. “Il diffuso ripetersi di eventi climatici estremi in Italia ed in Europa – continua la Di Liello – ci ricorda con rudezza la necessità di interventi non solo di manutenzione ordinaria ma infrastrutturali. Lo stato in particolare dei due fossi Castelsecco e Ponton del Castrato continua a destare estrema preoccupazione agli abitanti che vivono in quelle zone. Cosa racconteranno il Sindaco Tidei ed il tecnico Mencarelli in caso di evento importante? Che questioni più urgenti li assorbivano? Quando sono in gioco le case e le vite umane, cosa c’è di più urgente? Precipitarsi a presentare la bozza definitiva del Piano Emergenza Comunale, sembra un modo per riparare all’assoluta ed ingiustificata inadempienza ed inefficienza, inoltre, il piano sarebbe stato assai diverso se le opere fossero state ultimate”.


Condividi

ULTIME NEWS