Pubblicato il

Alessi: «Nostra intenzione continuare sul cammino appena iniziato»

Alessi: «Nostra intenzione continuare sul cammino appena iniziato»

CIVITAVECCHIA – «Corre l’obbligo, al termine della Convenzione Programmatica che abbiamo svolto nei giorni scorsi di ringraziare le forze politiche, le rappresentanze istituzionali, quelle sindacali imprenditoriali e dei lavoratori dipendenti e ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – «Corre l’obbligo, al termine della Convenzione Programmatica che abbiamo svolto nei giorni scorsi di ringraziare le forze politiche, le rappresentanze istituzionali, quelle sindacali imprenditoriali e dei lavoratori dipendenti e i vari esponenti del mondo dell’associazionismo che hanno ritenuto di partecipare e portare un loro contributo di idee allo sforzo di costruire un impianto programmatico, utile alla comunità». Inizia così una nota del segretario del Pd Piero Alessi all’indomani della due giorni all’Hotel De La Ville. «È nostra intenzione – prosegue – continuare lungo il cammino che abbiamo appena iniziato. Avvieremo un percorso di ascolto e confronto con tutti gli attori politici e sociali che vorranno incontrarci, con il primario obiettivo di verificare eventuali convergenze sul terreno delle cose concrete da fare, per migliorare la nostra città e la sua qualità di vita. La nostra attenzione è rivolta a coloro che come noi, ritengano negativo il bilancio della amministrazione di destra a guida Tedesco. Lo facciamo con umiltà aperti a integrare e correggere i nostri punti di vista e con altrettanta disponibilità a immaginare contenuti e modalità, per chi lo volesse, per eventuali collaborazioni o intese future». Per Alessi «sarebbe d’altra parte puerile, sterile ed inutile arroccarsi nelle proprie certezze. Nessuno può immaginare l’esito che avrà il nostro tentativo. Ma, indipendentemente da esso, sentiamo il dovere di esplorare, ove non dovessero riscontrarsi divergenze programmatiche inconciliabili, ogni, anche minuta, possibilità, per provare a individuare insieme ad altri, su un terreno di pari dignità, le condizioni, privi di pregiudizi e preclusioni, per unità e convergenze».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS