Pubblicato il

Fdi Santa Marinella: «Peba, ignorate le indicazioni del presidente Cola per assicurare l’accessibilità a persone con disabilità visiva»

Fdi Santa Marinella: «Peba, ignorate le indicazioni del presidente Cola per assicurare l’accessibilità a persone con disabilità visiva»

SANTA MARINELLA – Il circolo Pyrgi di Fratelli D’Italia torna sull’argomento che è stato motivo dell’ultimo consiglio comunale e cioè del progetto sui Peba. La maggioranza, infatti, ha approvato la delibera che ha ricevuto il voto ...

Condividi

SANTA MARINELLA – Il circolo Pyrgi di Fratelli D’Italia torna sull’argomento che è stato motivo dell’ultimo consiglio comunale e cioè del progetto sui Peba. La maggioranza, infatti, ha approvato la delibera che ha ricevuto il voto contrario delle opposizioni. “L’appello pubblicato sulla stampa locale dal presidente protempore del consiglio regionale del Lazio dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Claudio Cola – dicono in una nota i responsabili del Circolo Pyrgi – si somma ai ripetuti inviti della minoranza a procrastinare la convocazione in questione. Le affermazioni del presidente erano tese a far emergere in modo incontestabile l’inopportunità di procedere all’approvazione del Piano Peba. Ecco perché il signor Cola rimproverava all’amministrazione comunale di aver totalmente ignorato il contributo inviato al Comune con molteplici missive e quindi di aver agito in maniera non condivisa alla redazione del documento. Ancora una volta, non sono state prese in considerazione le criticità per assicurare l’accessibilità alle persone con disabilità visiva a meno di un minimo intervento all’attraversamento tra Via Aurelia e Via F. Crispi. Ignorando, diceva il presidente Cola, anche una consulenza tecnica d’ufficio, prodotta in un contenzioso civile presso il Tribunale ordinario di Civitavecchia, ove, con estrema chiarezza, veniva affermato che le soluzioni per l’accessibilità delle persone con disabilità visiva erano del tutto assenti. Però, nonostante il presidente avesse chiesto con fermezza di fare un passo indietro e di rinviare l’approvazione dello strumento urbanistico, la delibera è stata votata ugualmente dalla sola maggioranza”.


Condividi

ULTIME NEWS