Pubblicato il

Gli aereotaxi sono quasi realtà: nuovo accordo per la nascita dei vertiporti

Gli aereotaxi sono quasi realtà: nuovo accordo per la nascita dei vertiporti

FIUMICINO - Individuare ed esplorare opportunità adatte allo sviluppo di progetti nell’area dell’Aam in tutto il mondo: è l’obiettivo di UrbanV, la società costituita da Aeroporti di Roma e Mott MacDonald. Le due società hanno firmato un ...

Condividi

FIUMICINO – Individuare ed esplorare opportunità adatte allo sviluppo di progetti nell’area dell’Aam in tutto il mondo: è l’obiettivo di UrbanV, la società costituita da Aeroporti di Roma e Mott MacDonald.

Le due società hanno firmato un memorandum d’intesa per valutare la fattibilità e gli ambiti di collaborazione in merito a progetti nel settore degli aeroporti, dei vertiporti e dell’Aam su scala mondiale.

Insieme individueranno le aree geografiche e le partnership che promuoveranno l’Aam a livello globale nei prossimi cinque anni.

L’Aam è un nuovo concetto di mobilità aerea: velivoli elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVTOL) trasportano persone e merci in luoghi attualmente non serviti o non adeguatamente serviti dai mezzi di superficie o dal trasporto aereo.

Gli eVTOL possono essere alimentati da sistemi elettrici ibridi, batterie o, potenzialmente, da celle a combustibile a idrogeno.

Mott MacDonald, una delle società di consulenza aeronautica più esperte al mondo, fornisce servizi che spaziano dalla pianificazione generale allo sviluppo di business case fino alla progettazione, alla gestione della consegna e ai cambiamenti aziendali. I team della società lavorano con stati, investitori, operatori e compagnie aeree in oltre 250 aeroporti in tutto il mondo, piccoli aeroporti regionali ma anche hub globali come Singapore Changi, Istanbul, Londra Heathrow e New York JFK.

UrbanV è una società costituita da Aeroporti di Roma, Gruppo Save, Aeroports de la Côte d’Azur e Aeroporto di Bologna per la realizzazione di reti commerciali AAM a partire da Roma, dove sarà attivata la prima rotta (Aeroporto di Fiumicino – Roma Centro) entro la fine del 2024.

Così Horacio Rossi, project principal di Mott MacDonald: «Dopo oltre 40 anni nel settore dell’aviazione e più di 1000 progetti conclusi, siamo felici di poter contribuire a realizzare il potenziale dell’Aam.

Il nostro team ha già esperienza nello sviluppo dei vertiporti, dall’orientamento strategico al piano generale per dimensioni, dai terminal alle infrastrutture di ricarica, dalla planimetria dell’aerodromo al funzionamento efficiente e in sicurezza, alle connessioni cruciali con altri mezzi di trasporto. Il potenziale dell’Aam è incredibile e non vediamo l’ora di lavorare insieme a UrbanV per sviluppare queste opportunità».

Carlo Tursi,ceo di UrbanV, aggiunge: «Noi di UrbanV ci proponiamo di migliorare la vita delle persone offrendo un’alternativa veloce, efficiente, sicura ed ecologica alle soluzioni di trasporto esistenti per persone e merci su brevi distanze, per via aerea. Aspiriamo a diventare un importante operatore globale di reti di vertiporti, a partire dall’Italia e dalla Francia, dove stiamo lavorando insieme ai nostri soci fondatori per definire le prime rotte Aam a livello mondiale.

Siamo entusiasti di collaborare con Mott MacDonald e non vediamo l’ora di sviluppare insieme nuove opportunità su scala globale».

Mott MacDonald lavora già in diverse parti del mondo a vari progetti nell’ambito dell’Aam. Ha realizzato un manuale globale per vertiporti comprendente concetto strategico, esperienza dei clienti e progettazione dei terminal. Dà inoltre supporto a un consorzio che sta progettando una rete di almeno 25 vertiporti nel Regno Unito, aiutando a sviluppare le idee in merito a operazioni, progettazione e componenti ingegneristiche.

Secondo uno studio di Precedence Research, nel 2022 il mercato globale della mobilità aerea avanzata valeva 8,93 miliardi di dollari e dovrebbe raggiungere un valore di circa 45,12 miliardi di dollari entro il 2030.


Condividi

ULTIME NEWS