Pubblicato il

Paterna: «Un risultato eccellente che il Lazio aspettava da venti anni»

Paterna: «Un risultato eccellente che il Lazio aspettava da venti anni»

TARQUINIA - La consigliera regionale Vlentina Paterna soddisfatta per l’approvazione in consiglio regionale, della legge sulla disciplina delle attività enoturistiche ed oleoturistiche. «Dopo un iter cominciato e concluso in tempi brevissimi in ...

Condividi

TARQUINIA – La consigliera regionale Vlentina Paterna soddisfatta per l’approvazione in consiglio regionale, della legge sulla disciplina delle attività enoturistiche ed oleoturistiche. «Dopo un iter cominciato e concluso in tempi brevissimi in commissione Agricoltura e Ambiente, l’aula ha votato all’unanimità il testo», commenta la Paterna. Un risultato eccezionale secondo la consigliera regionale di Fratelli d’Italia, presidente dell’ottava commissione: «Il Lazio attendeva questo provvedimento da oltre vent’anni. Adesso, grazie all’amministrazione Rocca, è finalmente realtà. Il fatto che sia stata raggiunta l’unanimità certifica l’ottimo lavoro svolto in commissione, per questo ringrazio tutti i componenti, dai vicepresidenti Sambucci e La Penna a tutti gli altri consiglieri che hanno preso parte ai lavori. Quando una legge è valida e fatta bene, mette tutti d’accordo”. “Con questa legge, promossa dall’assessore Giancarlo Righini – commenta Paterna – la nostra regione potrà aprirsi ai nuovi orizzonti del turismo italiano e internazionale. Sono sempre di più, infatti, i visitatori che scelgono il Lazio in base all’attrattività del settore gastronomico. Parliamo di un target che cerca un’esperienza legata alla lavorazione e alla nascita di tutte quelle eccellenze culinarie di cui i nostri territori sono ricchi. Valorizzando le aziende produttrici, le strade del vino e dell’olio e i luoghi del mondo agricolo, risponderemo offrendo un turismo esperienziale che porterà innumerevoli benefici sia alle attività che a tutto il comparto regionale”. «Voglio infine sottolineare – conclude la presidente – lo spirito di collaborazione con il quale la commissione ha lavorato per redigere la legge. Auspico che questa modalità di lavoro, nella quale ognuno offre il suo contributo in maniera positiva e costruttiva, possa ripetersi in futuro su altre tematiche».


Condividi

ULTIME NEWS