Pubblicato il

Maker Faire, studenti del Marconi protagonisti anche nel gaming

Maker Faire, studenti del Marconi protagonisti anche nel gaming

CIVITAVECCHIA – Il conto alla rovescia per il Maker Faire Rome è iniziato, e oltre 30 studenti dell'Istituto Marconi di Civitavecchia sono ormai pronti a diventare protagonisti di un fine settimana all'insegna dell'innovazione, della creatività ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Il conto alla rovescia per il Maker Faire Rome è iniziato, e oltre 30 studenti dell’Istituto Marconi di Civitavecchia sono ormai pronti a diventare protagonisti di un fine settimana all’insegna dell’innovazione, della creatività e della tecnologia. Tre giorni intensi in cui saranno impegnati per guidare e supportare nella conduzione ben 6 entusiasmanti laboratori di gaming per Maker Camp, società che si occupa di educazione digitale e comunicazione proprio con i videogiochi più famosi al mondo. La Maker Faire Rome, con circa 80-100mila presenze, è un appuntamento imperdibile per chi vuole immergersi nel mondo dei videogiochi e delle nuove tecnologie.

Gli studenti, con il loro entusiasmo e dedizione, incarnano lo spirito di Maker Faire Rome. Non si tratta solo di un’opportunità per mostrare le loro abilità, ma anche per interagire con diverse persone, imparare nuove competenze e scoprire le infinite possibilità offerte dal mondo della tecnologia.

Le parole di Marco Vigelini, pioniere nell’ambito dell’innovazione e della tecnologia, nonchè CEO di Maker Camp – e anche Presidente del Consiglio d’Istituto del Marconi di Civitavecchia – evidenziano l’importanza di eventi come questi: «I videogiochi e le nuove tecnologie non sono solo strumenti di divertimento. Essi rappresentano una piattaforma preziosa per lo sviluppo di competenze critiche che saranno fondamentali nel futuro del lavoro. L’apprendimento attraverso il gioco può portare a una maggiore motivazione, a una maggiore soddisfazione, e a un più profondo senso di appartenenza».

I laboratori si distribuiscono su Minecraft (il videogioco più venduto nella storia dei videogiochi con 130 milioni di utenti attivi al mese) e Roblox (67 milioni di utenti attivi al giorno) per quanto riguarda la parte di problem-solving e logica computazionale, su Splatoon e Brawhalla per la parte di collaborazione e pianificazione strategica, una pista con veri kart di Super Mario e Luigi dotati di telecamere per realtà aumentata per giocare in famiglia e infine due simulatori di guida sportiva professionale (Assetto Corsa e iRacing) per avvicinare ragazzi e ragazze alle discipline STEM .

La Maker Faire Rome non è solo un evento: è una vetrina per gli studenti dell’Istituto Marconi di Civitavecchia e per tutti coloro che intendono avvicinarsi ai videogiochi e alle nuove tecnologie. Sarà un fine settimana carico di emozioni, scoperte e apprendimento. Una festa della tecnologia a cui non si può rinunciare.


Condividi

ULTIME NEWS