Pubblicato il

Flautissimo, domani concerto presso la Pinacoteca Giuseppe Pierantozzi di Tolfa

Flautissimo, domani concerto presso la Pinacoteca Giuseppe Pierantozzi di Tolfa

TOLFA - ''Ma che soprano". Questo il titolo dell'eccezionale concerto che si terrà venerdì 3 novembre alle ore 20.30 presso la Pinacoteca Giuseppe Pierantozzi nel palazzo Comunale. L'appuntamento rientra nell'ambito della rassegna ''Flautissimo. ...

Condividi

TOLFA – ”Ma che soprano”. Questo il titolo dell’eccezionale concerto che si terrà venerdì 3 novembre alle ore 20.30 presso la Pinacoteca Giuseppe Pierantozzi nel palazzo Comunale. L’appuntamento rientra nell’ambito della rassegna ”Flautissimo. Concerti in Regione”. Ad esibirsi saranno Gabriele Coen (sassofono soprano) e Francesco Poeti (chitarra). L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Gabriele Coen rende omaggio al suo strumento d’elezione, il sax soprano, interpretando oltre ad alcuni brani originali, il repertorio dei suoi interpreti più prestigiosi, da Sidney Bechet (Petit fleur) a John Coltrane (My Favorite Things) e Wayne Shorter (Beauty and the Beast), passando per Steve Lacy (Reflections), Jan Garbarek (Country) e Paul McCandless degli Oregon (Hungry Heart). Con l’eclettismo espressivo che è il segno distintivo del suo percorso artistico e di ricerca, Gabriele Coen presenta brani tradizionali e composizioni originali, creando un’appassionante, inconsueta, lirica, esperienza musicale attraverso un tessuto sonoro che attinge al jazz, al rock, alla world music. Dopo le precedenti esperienze con i Klezroym il sassofonista romano ha inciso due brillanti lavori con la Tzadik , l’etichetta newyorchese di John Zorn (Awakening del 2010 e Yiddish melodies in Jazz del 2013) e a maggio 2017 Sephirot, Kabbalah in music per Parco della Musica Records. Gabriele Coen ha sviluppato in questi ultimi tre anni altri tributi (John Zorn, Kurt Weill, Leonard Bernstein) con un nuovo quintetto a suo nome che vede la partecipazione di alcuni importanti nomi del nuovo jazz italiano, in particolare con il batterista Zeno De Rossi e il contrabbassista Danilo Gallo. Sempre recente è la collaborazione di Coen con Teho Teardo e Blixa Bargeld, per gli ultimi premiati lavori Nerissimo (2016) e Fall (2017). A novembre 2019 è in uscita il nuovo cd del quintetto di Gabriele Coen per Parco della Musica Records intitolato “Leonard Bernstein Tribute”. John Zorn ha spesso sostenuto il lavoro di Gabriele Coen con parole di grande ammirazione: “All’avanguardia, eppure fermamente radicato nella tradizione, Gabriele Coen è compositore e interprete capace di combinare una profonda conoscenza e un sincero rispetto per il passato, con un eccezionale intuito comunicativo e sensibilità immaginifica”. Coen a Tolfa suonerà con Francesco Poeti, il quale è un chitarrista e compositore ed è nel panorama musicale italiano da oltre 20 anni. Ha studiato presso il Saint Louis College of Music a Roma; ha frequentato corsi con i più importanti chitarristi del panorama internazionale quali Adam Rogers, Jim Hall, Mike Stern, Scott Henderson, Peter Bernstein e molti altri. Nel 2001 ha vinto la borsa di studio frequentando i corsi chiamati “We love jazz” tenuti tra gli altri da Kenny Barron e Peter Bernstein. Ha partecipato a numerosi festival di jazz tra cui Umbria Jazz, Teano Jazz, Villa Celimontana, EcoJazz (Reggio Calabria), Rumori nell’Isola (Ventotene), MinimumFax Live, AmbriaJazz e molti altri nelle principali città italiane. Collabora con Tony Scott, Nicola Stilo, Stefano di Battista, Alfredo Paixao, Stefano Cantini, Matt Renzi, Fabrizio Sferra e molti altri.

Ha suonato nello spettacolo teatrale “Canto per Shatila” di L. Mezzanotte e ha composto parte delle musiche per il film “Sangue” di L. De Rienzo. Nel 2011 ha partecipato alla trasmissione “Il senso della vita” con il quintetto di S. Di Battista. Ha inciso vari dischi e ne ha due usciti a suo nome: “Lost in g.r.a.” (con M. Renzi,V. Florio, A. Sciommeri) e “Emergentry”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS